Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Farnesina Foreign Policy Forum (Roma, 28 luglio 2010, Sala Aldo Moro)

Data:

20/07/2010


Farnesina Foreign Policy Forum (Roma, 28 luglio 2010, Sala Aldo Moro)

Che cos’é il Foreign Policy Forum? Si tratta di un foro di discussione pubblica, volto ad attivare un dibattito diretto e interattivo sui principali temi della politica e dell’attualità internazionale, coinvolgendo insieme ambasciatori italiani e alti funzionari della Farnesina, ambasciatori stranieri in Italia, rappresentanti dei media italiani e stranieri in Italia, esperti di politica estera. Insomma: uno strumento per informare e per dibattere in maniera innovativa, aperta e inclusiva i temi internazionali che maggiormente interessano la nostra opinione pubblica.

Il Forum si articola in una serie di panel di discussione della durata di circa 45 minuti ciascuno, al quale partecipano diplomatici, giornalisti ed esperti. E' previsto nel quadro di ciascun panel un segmento di domande e risposte con il pubblico in sala.

Nel programma del I Forum sono stati inclusi sei panel, sui seguenti argomenti:

Panel 1 (28 luglio, ore 10.00) L’Europa e la crisi Europa.
La crisi economica ha diffuso, soprattutto nei media, un nuovo euro-pessimismo (Newsweek: 'Europe Worse than Wall Street’; the Economist: 'Can Anything  Perk Up Europe?’), anche se i dati indicano l'avvio di una pur lenta ripresa. Cosa significa la crisi nel suo complesso per il futuro modello europeo e il peso internazionale dell'Europa? Il Trattato di Lisbona, da un lato, e le nuove regole di governance finanziaria che l'UE si è data, dall'altro, possono essere il nuovo volto dell'Europa nel XXI secolo?

Ferdinando Nelli Feroci (Rappresentante Permanente dell’Italia presso l’UE),  Edward Chaplin (Ambasciatore del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord in Italia) , Jean Marc De la Sablière (Ambasciatore della Repubblica Francese in Italia), Adriana Cerretelli (Il Sole 24 Ore). Modera: Stefano Polli (Ansa)

Panel 2 ( 28 luglio, ore 11.00) Italia, Europa, Cina: i termini della ‘partnership’
Italia e Cina: una media potenza europea e una grande potenza ormai emersa: su quali basi costruire una partnership vantaggiosa per entrambi a quarant'anni dallo stabilimento delle relazioni diplomatiche?
Pechino ha deciso in che modo porsi nel sistema internazionale del XXI secolo? E l'Europa può attrarre la Cina e stabilire con essa una partnership reciprocamente vantaggiosa?

Riccardo Sessa (Ambasciatore italiano nella Repubblica popolare cinese), Wei Ding (Ambasciatore della Repubblica popolare cinese in Italia), Pino Buongiorno (Panorama), Francesco Sisci (La Stampa), Federico Rampini (La Repubblica). Modera: Guy Dinmore (Financial Times)

Panel 3 (28 luglio, ore 12.00) L’Italia, l’Europa e gli Stati Uniti nell’era di Obama Il rapporto Italia-Stati Uniti: com'é cambiato con Obama? Quali i punti di forza  e come si potrebbe ulteriormente consolidare? Il rapporto Italia-Stati Uniti passa attraverso il rapporto transatlantico tra Europa-Stati Uniti. Quale lo stato dell'arte? L'Europa voleva un Presidente americano multilateralista e l'ha avuto: non sembra però che l'America multilateralista abbia oggi l'Europa - e soprattutto l'UE - che vorrebbe. In passato le principali divergenze transatlantiche riguardavano  soprattutto la politica estera e di sicurezza. Lo 'strappo atlantico' sull'Iraq è oggi asasi lontano, mentre le principali divergenze sembrano riguardare l'economia, l'ex punto forte dell'Europa. Come la crisi economica nel suo insieme incide sul rapporto transatlantico?

Giulio Terzi (Ambasciatore italiano negli Stati Uniti d’America), David Thorne (Ambasciatore degli Stati Uniti d’America in Italia), Marta Dassù (Aspenia), Rachel Donadio (The New York Times), Maurizio Caprara (Corriere della Sera), (Maurizio Molinari, La Stampa). Modera:Gaetano Barresi (Gr Rai).

Panel 4 (28 luglio, ore 15.00)  Il ‘nuovo’ Medio Oriente: Turchia, Iraq, Iran Il Medio Oriente cambia e si allarga. Accanto al Medio Oriente tradizionalmente circoscritto ai paesi del Processo di Pace é emerso un 'nuovo' Medio Oriente caratterizzato dalla centralità e dal protagonismo di nuovi attori: Iran, Iraq e Turchia. Quale ruolo per la stabilità e sviluppo del 'nuovo' Medio Oriente possono avere questi nuovi attori? Il ruolo dell'Occidente, dell'Europa e dell'Italia.

Maurizio Melani (Ambasciatore italiano in Iraq), Carlo Marsili (Presidente Onorario dell’Unione di Amicizia Italia-Turchia), S.M. Ali Hosseini (Ambasciatore della Repubblica Islamica dell’Iran in Italia), Saywan Barzani (Ambasciatore della Repubblica dell’Iraq in Italia), Alberto Negri (Il Sole 24 Ore). Modera: Federica De Sanctis (Sky Tg24).

Panel 5 (28 luglio, ore 16.00) L’Afghanistan e l’‘afghanizzazione’
L'Afghanistan dopo la Conferenza di Kabul e a quasi dieci anni dall'inizio della missione. Una missione vista ancora 'di necessità' e non 'di scelta'. Ma per quanto ancora? Come e in che tempi la si può portare a termine con successo? Quali fattori possono fare la differenza? Cosa è già cambiato in meglio e cosa resta invece da fare. Il ruolo dell'Italia.

Attilio Massimo Iannucci (Inviato speciale del Min. Frattini per Afghanistan e Pakistan), Musa M. Maroofi (Ambasciatore della Repubblica Islamica di Afghanistan in Italia), Alexey Meshkov (Ambasciatore della Federazione Russa in Italia), Guido Rampoldi (la Repubblica), Anna Mazzone (Il Riformista). Modera: Franco Venturini (Corriere della Sera)

Panel 6 (28 luglio, ore 17.00)  Politica estera e opinione pubblica: quanto interessa in Italia la politica estera?
Quanto e a chi interessa la politica estera? Globalizzazione e interdipendenza hanno internazionalizzato molte questioni in passato esclusivamente 'domestic'. Ma ciò non sembra essersi necessariamente tradotto in Italia in una crescente attenzione dei media verso la politica estera. Quali i motivi? E’ l'Italia un'eccezione o la regola? Ruolo e funzioni della diplomazia italiana: quanto l'opinione pubblica è consapevole della sua utilità per il Paese?

Maurizio Massari (Capo del Servizio Stampa e Portavoce del Min. Frattini), Andrea Ferrari (Ambasciatore d’Italia in Qatar), Jörg Bremer (Frankfurter Allegemeine Zeitung), Guy Dinmore (Financial Times), Carlo Marroni (Sole 24 ore), Fabio Cortese (Rai Tre). Modera: Paola Saluzzi (SkyTg24)


Luogo:

Roma

10596
 Valuta questo sito