Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: primo master di diritto comparato per giudici afghani

Data:

09/09/2010


Cooperazione: primo master di diritto comparato per giudici afghani

Ha preso il via in Italia un master annuale sul diritto, rivolto agli operatori del settore della giustizia afgani, realizzato grazie a finanziamenti della Cooperazione Italiana e all’impegno di due atenei italiani. Si tratta di un corso di alta formazione in discipline legali per 18 giudici, della durata di 10 mesi, che fornirà loro strumenti idonei per la ricostruzione e gestione del sistema giudiziario del proprio Paese. Le lezioni si terranno presso l'Università per stranieri di Perugia e all'ateneo romano di Tor Vergata. I partecipanti al corso, inoltre, potranno effettuare stage presso le istituzioni giudiziarie italiane.

Il Master - finanziato con 920.000 euro - è l'esempio più avanzato di formazione integrata e comparata fra i temi di diritto occidentale e di quello islamico, l'unico nel suo genere. Coprirà tutti i rami delle discipline giuridiche interessate: dal diritto penale a quello civile, a quello della famiglia, a quello internazionale, per fornire ai partecipanti un quadro dell'esperienza giuridica occidentale, soprattutto quella europea e italiana, ma anche per approfondire i temi di diritto islamico.

L'iniziativa fa parte del pacchetto di aiuti dell'Italia all’Afghanistan nel settore dello Stato di diritto (Rule of law), fortemente voluto dal Ministro Franco Frattini e coordinato dall'Inviato Speciale del MAE per l'Afghanistan e il Pakistan, nonché Direttore Generale per l'Asia e l'Oceania, l'Ambasciatore Attilio Massimo Iannucci.

L’Italia ha assunto ufficialmente il ruolo di leading nation per il settore giudiziario afghano alla Conferenza dei donatori di Tokyo del 2002. E anche dopo che a Londra, nel 2006, è stato superato il concetto di leading nation ed è stato introdotto il principio della responsabilità diretta delle autorità afgane (cd. Afghan ownership), l’Italia Paese ha mantenuto il coordinamento del settore giudiziario quale partner essenziale, tra le altre cose promuovendo - nel luglio 2007 - una Conferenza sullo Stato di diritto in Afghanistan.


Luogo:

Roma

10713
 Valuta questo sito