Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

NATO: Frattini, verso un’Alleanza più moderna

Data:

15/10/2010


NATO: Frattini, verso un’Alleanza più moderna

Nel progetto della NATO del XXI secolo "vengono ben conciliati i principi base e storici, come quello della difesa collettiva, con le nuove sfide. Inoltre, si insiste su un approccio per le operazioni non solo militare, ma anche civile, quindi comprensivo". Così il Ministro Franco Frattini al termine della Ministeriale Esteri-Difesa dell’Alleanza Atlantica, in cui i 28 Membri hanno approvato il documento sul nuovo concetto strategico elaborato dal Segretario Generale della NATO Anders Fogh Rasmussen, intorno al quale si dovrà costruire una più moderna Alleanza atlantica. Un concetto strategico che "certamente sarà adottato a Lisbona" al Vertice NATO del 19 e 20 novembre, ha riferito il Ministro.

A Lisbona si attende anche una decisione sulla creazione di uno scudo missilistico. Nel suo documento Rasmussen ha parlato di “minaccia missilistica molto chiara” ed ha proposto di mettere in connessione tutti i sistemi anti missilistici di cui gli alleati già dispongono. Nella proposta del Segretario Generale, la costruzione di un sistema anti-missile include di estendere l'invito alla Russia, la cui cooperazione è considerata indispensabile.

A Bruxelles è stato anche concordato di portare le agenzie di servizio dell'Alleanza da 14 a 3 e di riformare la struttura del comando militare per ridurre i costi e rendere meno statica l'organizzazione. Per gli undici comandi militari - che saranno portati a sei - si punta a passare da 13 mila a meno di 9.000 dipendenti. La sede delle tre nuove agenzie (acquisizioni, logistica e comunicazioni) e i tagli ai dipendenti saranno decisi dopo il Vertice di Lisbona.


Luogo:

Roma

10851
 Valuta questo sito