Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Frattini in Pakistan, un chiaro messaggio a tutela delle minoranze cristiane

Data:

12/11/2010


Frattini in Pakistan, un chiaro messaggio a tutela delle minoranze cristiane
Un chiaro messaggio a tutela delle minoranze cristiane ma anche l’impegno ad aiutare il Pakistan sulla strada dello sviluppo dopo la fase dell’emergenza seguita alle inondazioni: sono i due aspetti significativi della visita del Ministro Franco Frattini a Islamabad per colloqui con i vertici istituzionali. In Pakistan, secondo Frattini, “non puo’ esserci stabilità senza benessere”. Il governo italiano – afferma il Ministro – massimizzerà i propri sforzi affinché le decisioni del gruppo dei Friends of Pakistan si incanalino in questa direzione”. Uno snodo cruciale è la “liberalizzazione del commercio”, osserva il ministro, che sottolinea come l’Italia si sia “sempre spesa con convinzione a livello politico nell’ambito dell’Unione europea per la conclusione di un accordo di libero commercio tra Unione europea e Pakistan, per favorire l’esportazione in Europa dei manufatti pachistani”.Chiaro il messaggio di Frattini anche per quanto riguarda la tutela delle minoranze cristiane. Il Ministro ha anche sollevato il caso di una nuova 'Sakineh cristiana', una donna pachistana condannata a morte per blasfemia. Islamabad, ha assicurato il Ministro per le minoranze Bhatti a Frattini, ha avviato un'inchiesta per approfondire le accuse in vista del passaggio giudiziario presso l'alta Corte. Quel che è certo, ha sottolineato, è che fino ad oggi "l'alta Corte non ha mai confermato condanne a morte per blasfemia". "Quello che abbiamo voluto mettere in chiaro - ha aggiunto Frattini dopo aver incontrato il primo ministro Yusuf Raza Gilani e Qureshi – è che non ci deve essere la possibilitàdi abusare della legge contro la blasfemia per discriminare le minoranze cristiane". Su questo, assicura, "abbiamo chiestogaranzie e le abbiamo ottenute". E lo stesso Qureshi ha assicurato che "il governo pachistano faràtutto il possibile per evitare le discriminazioni e fare in modo che la legge non dia spazio ad abusi".Quello della violenza contro le minoranze cristiane è un tema che Frattini intende portare a Bruxelles, dopo aver chiesto che la questione venga messa all'ordine del giorno del prossimo Consiglio dei ministri degli Esteri europeo.

Luogo:

Roma

10962
 Valuta questo sito