Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Trionfale tournee del Teatro San Carlo in Cile

Data:

19/11/2010


Trionfale tournee del Teatro San Carlo in Cile

Si e' conclusa il 16 novembre con enorme successo di pubblico la tournée del Teatro San Carlo di Napoli in Cile. Sei spettacoli che hanno suscitato l’apprezzamento degli spettatori e dei critici, come dimostrano gli articoli celebrativi che tutti i principali quotidiani cileni hanno dedicato a questo evento che ha ricevuto anche la copertura da parte della televisione nazionale (TVN).

Gli organizzatori cileni della fondazione culturale "Santiago a Mil", con il sostegno dell’Ambasciata e Istituto Italiano di Cultura di Santiago del Cile, e grazie alla sponsorizzazione di "Minera Escondida" del gruppo anglo-australiano BHP Billiton, hanno pianificato tappe particolarmente significative: dalle rovine di Huanchaca della città mineraria di Antofagasta, cuore degli interessi economici cileni, al Parco "O'Higgins" della capitale Santiago, dal porto di Valparaiso in occasione del Festival Universale delle Culture (che sarà ospitato proprio a Napoli nel 2013) alla città di Talca, duramente colpita dal terremoto.

Protagonisti il coro e l'intera orchestra del Teatro napoletano, per un totale di quasi 200 elementi. Sul podio il Maestro Maurizio Benini, che tornerà a Santiago il prossimo agosto per dirigere l'orchestra del Teatro Municipal di Santiago. Oltre ai 3 concerti sinfonico-corali con famose arie tratte dal repertorio dell'opera italiana (Verdi, Puccini, Mascagni), le due recite del "Così fan tutte" di Mozart con la regia di Giorgio Strehler (nella produzione storica del Piccolo Teatro di Milano) hanno ricevuto un’accoglienza entusiastica.

Particolarmente significativi i numeri di un evento che resterà a lungo nell'immaginario cileno per la qualità dell'esecuzione ma anche per l'adesione in massa alle rappresentazioni (tutte gratuite, tranne una), con la presenza di decine di migliaia di persone, dagli appassionati ai curiosi che si avvicinavano per la prima volta alla lirica italiana.

La complessa operazione culturale e' stata resa possibile anche grazie all'impegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e della Provincia di Napoli, che hanno creduto in un progetto ambizioso. Concludendo il bicentenario dell’indipendenza del Cile ed aprendo le celebrazioni per i 150 anni dell'Unita' d'Italia, la qualità della lirica italiana nella sua migliore espressione ha segnato un momento di particolare vicinanza tra i due Paesi.


Luogo:

Roma

10989
 Valuta questo sito