Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Missione di Frattini nel Golfo: nel Qatar invito ad investire in infrastrutture in Italia

Data:

30/11/2010


Missione di Frattini nel Golfo: nel Qatar invito ad investire in infrastrutture in Italia

Il Ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha proposto "opportunità di investimenti in Italia in molti settori", in particolare nello sviluppo delleinfrastrutture, negli incontri con le autoritàdel Qatar, prima tappa della sua missione nel Golfo. Presente agli incontri anche il Presidente della Sardegna, Ugo Cappellacci, con il quale Frattini ha presentato al Primo Ministro Sheikh Hamad Bin Passim Bin Jabr al-Thani, AD del Qatar Investment Authority e di Qatar Airways, "le opportunità di rilancio della Sardegna, cui il Primo Ministro ha dimostrato grandissimo interesse inviando un suo team di esperti pervalutare la possibilitàdi investimenti, compreso nel settore aeroportuale dell'isola". Sono state illustrate anche le possibilitànelle "basi logistiche internodali nell'area di Trieste e in quella di Genova, del potenziamento della Tav e del turismo, su cui giàc'e’ un accordo che va attuato". Con le autorità del Qatar, Frattini ha parlato anche di commesse nel settore della difesa.

Nel definire "eccellenti le relazioni bilaterali", il Ministro ha sottolineato l'importanza della "prossima entrata in vigore della norma contro le doppie imposizioni che faciliterài flussi economici da e per il Qatar" e di un accordo culturale e di collaborazione scientifica. Con l'emiro del Qatar, Sheikh Hamad Bin Khalifa al-Thani, Frattini ha inoltre auspicato l'avvio di un negoziato per l'abolizione dei visti per i passaporti diplomatici e di servizio, "quelli di solito nelle mani delle leadership dei due Paesi, ma anche della comunità scientifica e manageriale di alto livello".

Nei colloqui sono stati affrontati anche i maggiori temi di attualità internazionale, "dalla necessità di porre rapidamente fine a situazione di stallo", alla collaborazione politica con la Nato: l'Italia, ha ricordato Frattini, sarà l'anno prossimo "il Paese punto di contatto tra il Qatar e l'Alleanza, per promuovere il dialogo politico sulla sicurezza nella regione, in Yemen, in Sudan e nel Corno d'Africa, che noi intendiamo incoraggiare".Frattini ha voluto sottolineare come il Qatar sia "il primo Paese del Golfo ad aver autorizzato la costruzione di chiese cattoliche". "Qui il culto è libero, aperto e praticato", ha detto, Frattini impegnato in prima linea per la tutela delle minoranze cristiane nel mondo. Il programma della missione di Frattini nel Golfo, prevede la seconda tappa a Dubai per martedì 30 novembre.


Luogo:

Qatar

11021
 Valuta questo sito