Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

PA: comunicazione, un altro premio al MAE

Data:

30/11/2010


PA: comunicazione, un altro premio al MAE

Anche quest’anno il MAE ha ricevuto un significativo riconoscimento nell’ambito della sesta edizione del Premio Nazionale “La PA che si vede”: una menzione speciale per “Italia-Kenya”, 6 spot di 30 secondi ciascuno sull’impegno della Cooperazione Italiana in Kenya realizzati dall’Unità Multimediale dell’Ufficio II del Servizio Stampa.

Il riconoscimento - sottolinea la giuria - si deve alla “sintesi” e alla “forza delle immagini”: una “rappresentazione significativa dell’azione pubblica che anche fuori dai territori nazionali raggiunge risultati concreti e accompagna lo sviluppo di chi ha meno fortuna di noi. L’uso del testo rafforza, in questo caso, il messaggio”. La giuria “apprezza il prodotto che, realizzato da personale interno, sa raggiungere il cuore dello spettatore sino a risvegliare l’orgoglio nazionale”.

Gli spot - realizzati a costo zero, grazie anche alla collaborazione della DGCS - raccontano lo stato di alcuni progetti della Cooperazione in corso di realizzazione, con riprese effettuate dall’Unità Multimediale nelle città di Sigor, Timboroa, Malindi, Nairobi, Tharaka e nello Stato di Edo. I 6 spot fanno parte di un gruppo di 20 “pillole” pubblicitarie sul lavoro della Cooperazione allo Sviluppo in Africa sub-sahariana, prodotte sempre dall’Unità Multimediale per la campagna “La Cooperazione Italiana allo Sviluppo ai Mondiali Sudafrica 2010”, promossa da Rai Sport con la collaborazione della DGCS. Gli spot sono stati trasmessi durante il programma televisivo “Notti Mondiali” in onda su Rai1, dall’11 giugno all’11 luglio 2010, in occasione del campionato mondiale di calcio.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Palazzo Vidoni, a Roma. All'evento hanno partecipato Antonio Naddeo, Capo Dipartimento della Funzione Pubblica,Carlo Deodato, Capo di Gabinetto del Ministro per la P.A. e l'Innovazione,Carlo Flamment, Presidente Formez PA, Sergio Talamo, Direttore Comunicazione ed Editoria Formez PA e Responsabile Linea Amica, Enrico Paissan, Vice Presidente Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti, Roberto Santi, Responsabile della Segreteria Organizzativa del Premio e di Linea Amica Network. Il Premio attribuito al MAE è stato ritirato dal capo dell’Ufficio II del Servizio Stampa, Giuseppe Scognamiglio.

Il premio “La PA che si vede”, indetto dal Formez su iniziativa del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione e in collaborazione con il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, vuole segnalare le migliori esperienze di tv interattiva come nuovo modello di servizio al cittadino, sfruttando al meglio le potenzialità associate del web, del video, della Tv digitale e della mobile Tv. L’iniziativa ha la finalità di valorizzare il livello produttivo, la creatività e le professionalità coinvolte nei singoli progetti delle Pubbliche Amministrazioni, tesi a cogliere le opportunità della convergenza digitale. Quest'anno il concorso ha scelto le migliori produzioni video tenendo conto della soddisfazione e del gradimento dei cittadini, del reale coinvolgimento delle risorse interne, della razionalizzazione dei costi di produzione e dell’utilizzo della multicanalità nella distribuzione dei video. Al concorso hanno partecipato 129 amministrazioni con 202 produzioni multimediali.


Luogo:

Roma

11028
 Valuta questo sito