Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Quale futuro per Obama? Dibattito all’Ambasciata italiana di Washington

Data:

17/12/2010


Quale futuro per Obama? Dibattito all’Ambasciata italiana di Washington

L'esito della guerra in Afghanistan, ma soprattutto la ripresa dell'economia e il rilancio dell'occupazione, alla luce dei nuovi rapporti di forza tra democratici e repubblicani emersi dal voto di medio termine. E i possibili scenari futuri tra i dubbi dei 'liberal' verso Obama e la preoccupazione dei conservatori per l'inesorabile avanzata di Sarah Palin e dei suoi Tea Party. Sono queste le sfide che la Casa Bianca e il Congresso hanno di fronte in vista del 2012. Di tutto questo hanno discusso il 15 dicembre scorso per oltre due ore alcuni tra i piu' importanti 'opinion maker' americani, nel corso di un dibattito dal titolo ''What's next in Us Politics?'', cioe' 'cosa accadra' alla politica stelle e strisce?', ospitato e organizzato dall'ambasciata italiana a Washington.

Molto soddisfatto il padrone di casa, l'ambasciatore Giulio Terzi: ''Questa serata e' un esempio di 'public diplomacy' verso tutti i settori della societa' Usa su temi che interessano il pubblico americano e che, soprattutto per gli aspetti di politica estera, rientrano nella sfera degli interessi comuni tra due paesi amici ed alleati come Italia e Stati Uniti''. A dare una traccia alla conversazione, il libro ''Revival: The Struggle For Survival Inside the Obama White House'' di Richard Wolffe, uno stimato analista della progressista Msnbc, una cronaca puntuale e ricca di retroscena dei mesi difficili passati da Barack Obama in questa prima fase della sua presidenza. Oltre a Wolffe, sono intervenuti Helene Cooper, corrispondente della Casa Bianca per il New York Times, Stephen Hayes, conduttore di un programma della Fox News, Bill Schneider, decano della stampa politica americana e collaboratore della Cnn. A moderare l'incontro, Gerardo Greco, corrispondente della Rai da New York.


Luogo:

Roma

11110
 Valuta questo sito