Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

XVIII Vertice Italo-Tedesco: rapporti economici bilaterali e temi europei

Data:

11/01/2011


XVIII Vertice Italo-Tedesco: rapporti economici bilaterali e temi europei

Rapporti economici bilaterali, eurocrisi, “made in” ed i principali temi europei e internazionali saranno gli argomenti al centro del XVIII Vertice Italo-Tedesco, in programma l’11 e 12 gennaio a Berlino, guidato dai capi dei due Governi, Silvio Berlusconi e Angela Merkel, e con la partecipazione di dieci Ministri, tra cui Franco Frattini.

Il Vertice permetterà di: evidenziare le convergenze esistenti in ordine ad importanti temi europei (ruolo UE in Bosnia) e internazionali (relazioni con la Russia, Afghanistan, Iran, questioni NATO); confermare alcune direttrici di collaborazione bilaterale in settori economici di carattere strategico (energia, trasporti, nuove tecnologie); porre le basi per una più stretta collaborazione sui temi come eurocrisi e governance economica; affrontare il tema dell’indicazione del Paese di origine di alcuni prodotti importati dai Paesi Terzi (“Made in”), su cui finora la Germania ha tenuto una linea di chiusura; discutere della volatilità dei prezzi delle materie prime, di importanza prioritaria per Italia e Germania, in quanto economie di trasformazione con forte vocazione manifatturiera.

Al Vertice partecipano cinque Ministri italiani e altrettante controparti tedesche: Esteri; Finanze; Sviluppo Economico; Trasporti; Ambiente. Ci sarà anche una colazione di lavoro allargata anche ad esponenti del settore industriale dei due Paesi, dalla Presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, e del Presidente di BDI, l’omologa organizzazione tedesca, Hans-Peter Keitel.

Il Ministro Franco Frattini vedrà il suo omologo Guido Westerwelle. Al centro dei colloqui le prospettive di collaborazione e rafforzamento della politica estera e della politica di sicurezza europea nonché la situazione dei principali teatri di crisi, dal Medio Oriente all'Afghanistan e l'Iran. E ci sarà anche l'occasione per affrontare - oltre alle questioni bilaterali - il tema della situazione dei cristiani nel mondo, che grazie al Ministro Frattini è stata messa all’ordine del giorno della prossima riunione Ministeriale degli Esteri UE in programma il 31 gennaio a Bruxelles. Tra gli altri temi dell'incontro con Westerwelle, atteso quello del rafforzamento della proiezione internazionale dell'Ue alla luce del Trattato di Lisbona. E, ancora, i rapporti tra la Russia e l'Unione Europea nonché la situazione dei Balcani occidentali.


Luogo:

Roma

11168
 Valuta questo sito