Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Tunisia: Frattini, 700 italiani rientrati ma nessun pericolo

Data:

18/01/2011


Tunisia: Frattini, 700 italiani rientrati ma nessun pericolo

In due giorni "circa 700 italiani" hanno lasciato la Tunisia per tornare in Italia "perché volevano rientrare ma non c'é nessun pericolo" per i nostri connazionali. Lo ha detto il Ministro Franco Frattini intervenendo a 'La telefonata' su Canale 5. "Non ci sono condizioni di pericolo - ha aggiunto Frattini -

anche per quegli imprenditori italiani" che volessero rimanere in Tunisia. Per quanto riguarda il circo Bellucci, bloccato da giorni a Sfax, 300 km da Tunisi, è protetto dall'esercito tunisino "finché non ci saranno i mezzi, credo in queste ore, per riportare la compagnia in Italia".

Quanto alla nascita ieri del governo di transizione tunisino, il Ministro ha sottolineato che "la situazione si va normalizzando" e soprattutto c'è stato "un buon compromesso tra la garanzia di continuità nel contrasto al fondamentalismo e una ventata di cambiamento che era assolutamente inevitabile". Frattini ha rinnovato l'auspicio che si vada ora ad elezioni "totalmente libere": "Credo vi sarà una transizione normale che l'Italia incoraggia e sostiene, e che tutta l'Europa dovrebbe sostenere con forza", senza tuttavia "interferire in modo paternalistico".

Per quanto riguarda invece il rischio estremismo islamico, secondo Frattini "c'è un pericolo generale in tutto il Nord Africa che i governi stanno fronteggiando: dobbiamo aiutare questi governi a mantenere la barra diritta contro il fondamentalismo".


Luogo:

Roma

11190
 Valuta questo sito