Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Bimbi contesi: la guida 2011 per i genitori

Data:

10/02/2011


Bimbi contesi: la guida 2011 per i genitori

Oggi, 10 febbraio alle 10.00, a Villa Madama, il Ministro Frattini illustra, alla presenza dei Ministri Maroni, Alfano e Carfagna, l’opuscolo “Bambini contesi: guida per i genitori” e l’attività della task force interministeriale sulla sottrazione internazionale dei minori, nata nel maggio 2009 su impulso del MAE.

Si parla di sottrazione internazionale di minore quando: il minore è stato illecitamente condotto all’estero ad opera del genitore non esercente l’esclusiva potestà sottraendolo dal luogo di residenza abituale; il minore non viene ricondotto nel suo Paese di residenza abituale dal genitore non esercente l’esclusiva potestà in violazione del diritto di affidamento o del diritto di visita. Il MAE si occupa delle sottrazioni cosiddette “attive”, ossia quando un minore italiano è illecitamente condotto all’estero.

Il fenomeno della sottrazione internazionale dei minori ha avuto negli ultimi anni un aumento esponenziale. Inoltre il 60% delle sottrazioni si verifica in Europa, a dimostrazione che i bambini non vengono contesi solo tra genitori con marcate differenze di origine culturale o religiosa, ma sempre di più all'interno di coppie miste europee.

Nel 2009, è stata costituita una apposita task force interministeriale in materia di sottrazioni internazionali di minori che comprende funzionari dei Ministeri degli Affari Esteri, dell’Interno e della Giustizia. La task force è un organismo operativo e tecnico che ha l’obiettivo di: rendere più efficaci gli attuali meccanismi di coordinamento e più rapide le misure di intervento; favorire una pronta ed unitaria, fin dalla prima segnalazione di un caso di sottrazione internazionale di minore; trattare prioritariamente i casi di minori cittadini illecitamente trasferiti dall’abituale residenza italiana in un Paese straniero; svolgere un’azione coordinata in vista del raggiungimento dell’obiettivo e nel rispetto delle reciproche competenze.


Luogo:

Rome

11267
 Valuta questo sito