Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Yemen: Frattini, più aiuti per prevenire rischi terrorismo

Data:

09/02/2011


Yemen: Frattini, più aiuti per prevenire rischi terrorismo

Lo Yemen è un Paese al centro "della complessa vicenda mediorientale" che sta affrontando questa "fase in modo diverso", con "un dialogo con l'opposizione che funziona", ma va sostenuto perché alcuni elementi, come la presenza di migliaia di rifugiati somali, "ci pone problemi in più di prevenzione, per evitare infiltrazioni terroristiche del Corno d'Africa". Lo ha affermato il Ministro Franco Frattini al termine dell’incontro alla Farnesina con il suo omologo yemenita Abubaker Abdullah Al Qirbi.

L’Italia vuole supportare lo Yemen "anche con maggiori sforzi", ha spiegato il Ministro, sottolineando tuttavia che la riforma della costituzione, il referendum e libere elezioni "restano per noi pilastri". Anche in vista delle sfide che attendono il paese di "fronte a temi quali l'economia, la politica, il sociale ed il processo di democratizzazione", Al Qirbi ha ricordato "l'importante ruolo dell'Italia" che è tra i "paesi che hanno fatto di più", anche sul fronte della Somalia (nello Yemen sono presenti circa 850 mila rifugiati).

Frattini ha confermato la "cooperazione" tra i due Paesi ed ha ricordato il progetto per la realizzazione della rete di controllo delle coste sul fronte dell'immigrazione e dei traffici. Quest’anno, inoltre, per l'85/mo anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Yemen, i due paesi organizzeranno anche importanti eventi culturali.

Tra le grandi sfide resta poi centrale quella dell'educazione, è stato sottolineato dai due ministri, che hanno spiegato che anche questo sarà tra i temi del prossimo incontro di Friends of Yemen che si terrà a Riyad.

Luogo:

Rome

11280
 Valuta questo sito