Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Mozambico, primo master universitario in biotecnologia

Data:

11/02/2011


Cooperazione: Mozambico, primo master universitario in biotecnologia

Un milione e mezzo di euro: è questo il contributo offerto dall’Italia al primo master in biotecnologia dell’Università “Eduardo Mondlane” di Maputo. La cerimonia di inaugurazione ha avuto luogo il 10 febbraio presso il Centro di Biotecnologia ed è stata co-presieduta dal Ministro della Scienza e Tecnologia del Mozambico, Venancio Massingue, e dall’Ambasciatore d’Italia, Carlo Lo Cascio, alla presenza del Vice Rettore dell’UEM, del Direttore del Centro di Biotecnologia e di una folta rappresentanza di docenti, ricercatori, studenti e partner di cooperazione di Mozambico.

Il primo corso di Master in Biotecnologia si inserisce nel quadro del progetto di cooperazione bilaterale: “Formazione e aggiornamento dei ricercatori del Centro di Biotecnologia dell’Università Eduardo Mondlane”, co-finanziato dalla DGCS (con un milione di euro), dalla agenzia di sviluppo regionale Sardegna Ricerche e dallo Stato mozambicano. Il Master, della durata di due anni e tenuto da docenti dell’Università di Sassari, dell’Università la Sapienza di Roma e dell’Università di Pisa, servirà a fornire a 15 studenti mozambicani una formazione superiore in biotecnologia capace di affrontare problemi nei settori dell’agricoltura, dell’ambiente, della sanità umana e animale nonché dell’ industria, con particolare attenzione allo start up di impresa.

Il programma si inquadra nell’ambito del più ampio impegno della Cooperazione italiana a favore del Mozambico e, in particolare, della ricerca scientifica e tecnologia applicata.


Luogo:

Roma

11291
 Valuta questo sito