Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Libano, formazione e sviluppo delle infrastrutture

Data:

21/03/2011


Cooperazione: Libano, formazione e sviluppo delle infrastrutture

La Cooperazione Italiana a marzo concluderà quattro importanti iniziative in Libano. Sabato 19 a Tripoli è stato chiuso il progetto "Le scale della solidarietà", finanziato con oltre 200.000 euro e realizzato dalla Fondazione Safadi in collaborazione con la Municipalità di Tripoli, nel nord del Paese. L’iniziativa, che ha permesso di riabilitare l'antica scalinata di Namle situata nel centro storico di Tripoli, rientra nel solco del progetto “le scale del cambiamento” - destinato a riqualificare le scale di Dahr el Moghr situate nell’antico quartiere di Kobbeh e simbolo dell’unione tra le comunità limitrofe (sunnita l’una, alawita l’altra) e di condivisione civile di uno spazio urbano.

Giovedì 17 marzo, presso l'Università' la Sagesse, è stata lanciata una guida di tutte le organizzazioni libanesi che lavoranoall'interno dellecarceri libanesi, alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Libano Giuseppe Morabito - accompagnato dal Ministro degli Interni e delle Municipalità Baroude dal Ministro degli Affari Sociali Sayegh. L’iniziativa si inquadranell'ambito di "Cinemarena", finanziata dalla Cooperazione Italiana, che ha permesso di portare all'interno di alcune carceri libanesiproiezionidi filmaccompagnate da attività socio-riabilitative a forte contenuto educativo.

A fine mese si svolgerà la cerimonia di chiusura del progetto "Miglioramento delle Infrastrutture dello Shouff",finanziata dalla Cooperazione Italia e realizzata in collaborazione con l'Unione delle Municipalità dello Shouf" per un valore di un milione di euro. Alla cerimonia, a cui parteciperà l'Ambasciatore Italiano insieme al Ministro degli Interni Baroud e al leader druso Walid Jumblatt, comprenderà una visita dei sentieri, del ponte e di alcunisiti infrastrutturali riabilitati nei 12 villaggi dello Shouf. L’iniziativa mira ad incoraggiare il ritorno di persone ed attività produttive nelle aree interessate dal progetto e fornire alle autorità centrali modelli di intervento locali.

E sempre a fine mese si terrà la cerimonia di consegna dei certificati finali per i ragazzi e ragazze libanesi che hanno partecipato alle attività diformazione professionale in sei specializzazioni nel settore delle costruzioni. Le attività si sono svolte nel sud del paese in 7 istituti tecnici pubblici nell’ambito dei quali sono stati introdotti nuovi curricula scolastici specifici su cui sono stati formati un totale di 45 insegnanti.


Luogo:

روما

11476
 Valuta questo sito