Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Crisi umanitaria Maghreb: missione della Croce Rossa Italiana in Tunisia

Data:

23/03/2011


Crisi umanitaria Maghreb: missione della Croce Rossa Italiana in Tunisia

E’ in partenza da Civitavecchia diretta a Tunisi una nave - messa a disposizione dalla Cooperazione Italiana - con 38 operatori CRI, 22 mezzi, cucine, servizi igienico sanitari e un potabilizzatore per l’acqua.

Scopo della missione umanitaria, frutto di un accordo bilaterale con la Mezzaluna Rossa tunisina, sarà quello di dare assistenza ai profughi attraverso l’allestimento di una struttura campale all’interno del campo di accoglienza “Choucha Camp” a Raj Ajdir sul confine tra Tunisia e Libia, predisposto dalla Federazione Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

La Croce Rossa italiana provvederà a fornire assistenza primaria e pasti caldi alle migliaia di persone in fuga dalla Libia e in transito attraverso la Tunisia. Saranno installate strutture igienico-sanitarie, cucine da campo in grado di produrre a regime fino a 4000 pasti e un impianto per la potabilizzazione dell’acqua. Saranno impiegati logisti, elettricisti, idraulici, cuochi, aiuto cuochi, autisti, meccanici, un chimico dell’acqua oltre a 22 mezzi.


Luogo:

Roma

11495
 Valuta questo sito