Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Mostre, concerti e seminari a Budapest

Data:

24/03/2011


Mostre, concerti e seminari a Budapest

Per celebrare degnamente l'importante anniversario della nostra Unità Nazionale, è stato predisposto un articolato calendario di eventi in Ungheria. Tra i settori privilegiati la musica, per il rilievo che essa ha avuto nella nostra storia, la sensibilità ungherese in merito e la specificità della sede dell'Istituto di Cultura, il cui prestigioso salone ben si presta, anche grazie all'ottima acustica, all'attività concertistica.

Il 17 marzo, proprio all'Istituto, l’Ambasciatore Campagnola ha inaugurato l'inizio delle celebrazioni con un concerto dell'orchestra Dohnanyi che ha eseguito brani di Verdi, Rossini, Puccini e Morricone, per ricordare accanto alla tradizione un grande Maestro della nostra attualità. Presente il Ministro della Cultura Rethelyi, amico e conoscitore del nostro Paese, nonché l'ex Ministro Hiller, oggi Presidente del Gruppo Parlamentare di amicizia Ungheria-Italia, Alte Autorità del Parlamento ungherese, delle Amministrazioni locali, del mondo dei media e della cultura, oltre che numerosissimi appartenenti alla comunità italiana qui residente.

Prossimi eventi: 2 aprile, un concerto del Maggio Musicale Fiorentino diretto dal Maestro Zubin Metha presso il moderno Palazzo delle Arti di Budapest, nell'ambito del Festival di Primavera, i cui biglietti sono da tempo esauriti, segno dell'attesa con cui gli ungheresi guardano alla serata; concerto per piano e voce organizzato dall’IIC presso il Teatro Urania, sede che ogni anno ospita il festival del cinema italiano, appuntamento ormai consueto per il pubblico locale ed i nostri connazionali; 30 giugno concerto presso l'IIC del Gruppo "I Bricconcello", con musica e testi d'epoca risorgimentale per ricostruire, attraverso un percorso che coinvolge arti diverse, l'atmosfera del tempo; 27 ottobre concerto presso l'IIC "Viva Verdi" dei Solisti del Teatro San Carlo di Napoli.

Per quanto riguarda le manifestazioni che interesseranno gli altri campi della cultura, sono previsti anche seminari sul Risorgimento ed il coinvolgimento delle scuole anche tramite la rete consolare onoraria in collaborazione con le principali Università tra cui la Corvinus.

Nell'ambito della valorizzazione della nostra storia, in un percorso europeo, anche alla luce del semestre di Presidenza dell'Unione da parte dell'Ungheria, il 2 giugno l’Ambasciatore inaugurerà con il Ministro della Cultura la mostra "l'Europa delle immagini", in collaborazione con gli Archivi Alinari di Firenze, presso il Museo Nazionale ungherese, edificio che è stato testimone della lotta ungherese per l'indipendenza nell'Ottocento.

L'esposizione si chiuderà il 20 agosto, Festa Nazionale ungherese, concreto segno di quel "ponte" non solo culturale che unisce i due Paesi nel più ampio quadro di appartenenza comunitaria.


Luogo:

Roma

Tags:

Cultura

11501
 Valuta questo sito