Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Focus-Libia: ''Gruppo di Contatto''; Frattini, uniti su intenti per il futuro della Libia

Data:

29/03/2011


Focus-Libia: ''Gruppo di Contatto''; Frattini, uniti su intenti per il futuro della Libia

Quello raggiunto a Londra è "un risultato politico estremamente positivo: c'è infatti un'unità di visione sul fatto che la missione nel paese non è un fine ma che l'obiettivo è una soluzione politica per il futuro della Libia".

Così il Ministro Franco Frattini ha commentato l'incontro del 'Gruppo di Contatto nella capitale britannica che si è svolto in una prima sessione cui hanno preso parte i paesi che partecipano alla missione in Libia ed una seconda sessione allargata ai rappresentanti dei 37 paesi presenti e alle 4 organizzazioni internazionali.

C'é condivisione sul fatto che spetti ai libici decidere il loro futuro attraverso un processo che possa vedere il Cnt assumerne la guida a cui "Gheddafi non partecipi: il Rais deve lasciare", ha aggiunto il Ministro. Frattini ha quindi ribadito l'esigenza di "sostenere un'azione condivisa per l'avvio di un dialogo che includa tutte le parti del territorio libico, sia i gruppi tribali come tutte le forze organizzate in vista di un percorso che potrebbe portare alla definizione di una Costituzione". In questo contesto "il cessate il fuoco è certamente indispensabile" e ha come precondizione l'uscita di Gheddafi "altrimenti - ha spiegato il Ministro - si rischierebbe un paese diviso in due".

Altro punto fondamentale resta quello del sostegno umanitario che è stato oggetto anche del confronto del Ministro con i colleghi di Qatar, EAU e Turchia. "Come Italia continueremo ad essere protagonisti delle azioni umanitarie e stiamo pensando con questi paesi a corridoi che non riguardino solo l'est ma anche a zone come Misurata che quando le truppe di Gheddafi si ritireranno resterà abbandonata alla devastazione". Frattini ha così ricordato che in questo contesto è prevista la missione umanitaria dell'Ue che avrà a Roma il suo quartier generale operativo.

Frattini ha espresso "rammarico" per l'assenza alla conferenza dell'Unione Africana (Ua). Ma "non ci arrendiamo: intendiamo coinvolgerla", ha spiegato il capo della diplomazia italiana.


Luogo:

Roma

11536
 Valuta questo sito