Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Storia e musica del Risorgimento ad Algeri

Data:

01/04/2011


Storia e musica del Risorgimento ad Algeri

Proiezioni di documentari e musica sul Risorgimento ed un ricordo di Enrico Mattei: sono alcune delle iniziative che si sono svolte ad Algeri, al teatro dell’Ambasciata italiana, per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Il primo evento, che ha avuto luogo il 17 marzo, ha rappresentato l’inizio ufficiale delle celebrazioni. Introdotta dall’Ambasciatore Giampaolo Cantini con la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, rivolto ai connazionali in Algeria e dalle note del Storia e musica del Risorgimento ad Algeri l’Inno di Mameli, la manifestazione ha previsto due momenti salienti: la presentazione con la successiva proiezione, a cura del giornalista e regista televisivo Lorenzo Gigliotti, del documentario dal titolo “1860: Salerno nella Rivoluzione Nazionale” e l’intervento sui rapporti tra l’Italia e l’Algeria e sull’influenza del risorgimento in Algeria dello storico Abderrhaman Khelifa. Ha concluso la serata il recital di canzoni del Risorgimento e di canzoni della tradizione partenopea, interpretate dalla cantante Adriana Bruni (figlia del celebre Sergio Bruni), accompagnata alla chitarra da Luca Pagliani e da un artista locale, Noureddine Saoudi.

Sabato 19 marzo, su iniziativa della Fondazione Slimane Amirat si è svolta la cerimonia di consegna di una targa in memoria di Enrico Mattei a Giuseppe Accorinti, ex Amministratore Delegato dell’Agip Petroli, Direttore della Scuola Superiore Enrico Mattei, e Presidente dell’Associazione dei Pionieri e Veterani dell’Eni. L’omaggio a Mattei è stato fortemente voluto dalla Sig.ra Amirat, vedova del patriota algerino Slimane Amirat, come segno di riconoscimento e di apprezzamento per il sostegno fornito da Mattei alla resistenza algerina durante la Guerra di Liberazione Nazionale.

Nel suo discorso introduttivo l’Ambasciatore Cantini ha evidenziato il contributo dato dall’Italia, nel corso degli anni, alla ricostruzione dell’Algeria indipendente nei vari ambiti (formazione, restauro, infrastrutture, risorse energetiche). Tale contributo verrà valorizzato raccogliendo, in una prossima pubblicazione, le testimonianze di quanti, imprese e singoli esperti, hanno partecipato attivamente.

Luogo:

Rome

Tags:

Cultura

11556
 Valuta questo sito