Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Immigrazione: Frattini, Italia e Francia interessi comuni. Regge accordo con Tunisi

Data:

19/04/2011


Immigrazione: Frattini, Italia e Francia interessi comuni. Regge accordo con Tunisi

L'Italia e la Francia hanno interessi comuni e non sono in contrasto": lo ha detto il Ministro Franco Frattini che ha giudicato la crisi tra Italia e Francia scatenata dall'ondata migratoria una "questione risolta" a livello bilaterale. Il Ministro Frattini ha tuttavia sottolineato che i francesi hanno commesso un errore nel bloccare il traffico ferroviario, ma si è detto fiducioso della collaborazione tra Italia e Francia in materia di immigrazione: "Credo che Francia e Italia lavoreranno insieme anche con pattugliamenti in mare", ha detto Frattini. Sui permessi temporanei - ha sottolineato Frattini - "c'é ancora da mettere a punto qualche aspetto giuridico; l'Italia emette documenti validi, i francesi stanno applicando regolarmente le regole europee". Secondo Frattini “sono positivi” i segnali lanciati dal Presidente della Commissione Europea, Barroso mentre il Presidente francese Sarkozy “ha confermato che al vertice di Roma del 26 aprile le questioni saranno affrontate in spirito amichevole”.

Frattini ha inoltre affermato che “l’accordo con la Tunisia regge, sta funzionando. Gli italiani per ora continuano la loro azione da soli - ha spiegato il Ministro - ma si augura presto di lavorare” con le forze del Frontex . “Le nostre navi - ha aggiunto Frattini - stanno pattugliando le acque antistanti il mare territoriale della Tunisia e se ci sono barconi che si avvicinano vengono avvertite subito le motovedette tunisine per riportarli indietro”.


Luogo:

Roma

11649
 Valuta questo sito