Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Forum PA: Alla Farnesina il premio “Meno carta, più valore”

Data:

10/05/2011


Forum PA: Alla Farnesina il premio “Meno carta, più valore”

La Farnesina e' stata insignita del premio "Meno carta, più valore", riconoscimento promosso dal Forum Pa per le amministrazioni centrali che sviluppano sistemi informativi per la gestione elettronica dei flussi documentali . Nel caso specifico, il ministero degli Affari esteri ha elaborato un piano d' azione denominato Progetto@doc, con cui - si legge sul sito del Forum nella sezione diplomi di eccellenza - realizzerà"una serie di interventi, organizzativi ed operativi" per consentire ad utenti autorizzati "di creare e condividere dati prodotti digitalmente e di interagire con i cittadini, le imprese e la pubblica amministrazione" . Il progetto, si legge ancora, ha ottenuto uno specifico finanziamento da parte della presidenza del Consiglio per "il suo carattere innovativo" . Solo nel primo anno, si legge ancora, si e' verificato l' abbattimento "del 50 per cento del volume totale dei fogli di carta utilizzati" . Il premio e' stato conferito dal ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, al direttore generale per l' amministrazione, l' informatica, e le comunicazioni della Farnesina, Massimo Civitelli, il quale ha sottolineato come tale riconoscimento rappresenti una conferma della validità delle azioni poste in essere dal ministero. Civitelli ha inoltre assicurato che presto il processo di dematerializzazione sarà esteso all' intera rete diplomatica.

L'Italia si prepara all'Expo di Yeosu

Le imprese italiane nel campo dell'innovazione "siano presenti con le loro proposte" all'Expo di Yeosu in programma nel 2012. L'appello è stato lanciato dall'ambasciatore Claudio Moreno, commissario generale governativo per l'Expo coreano e per quello olandese di Venlo, in un dibattito al Forum PA 2011 all'interno dello stand della MAE.

L'esposizione coreana, in programma dal 12 maggio dal 12 agosto 2012, avrà come tema lo sviluppo delle tecnologie marittime e affronterà temi come la distruzione dell'ecosistema marino e la messa a punto di nuove tecnologie eco-compatibili. Si prevedono 8-10 milioni di visitatori e per l'Italia, ha affermato Moreno, si tratta di una "occasione irrinunciabile" per mostrare le proprie eccellenze tecnologiche, "ad esempio nel campo delle apparecchiature per il controllo marittimo e delle energie alternative come quella idroelettrica". Per le nostre imprese verrà allestito il "padiglione Italia", una vetrina che ha già riscosso successo all'Expo di Shanghai.

Il mercato coreano, ha spiegato Moreno, è in rapida espansione e con l'Italia l'intescambio è già "importante". Ma si può fare di più, e l'Expo di Yeosu darà una visibilità che possa portare, tra le altre cose, "allo sviluppo di joint-venture italo-coreane che le proiettino sull'intero mercato asiatico", ha aggiunto il commissario generale.

Il commissariato svolgerà una funzione di consulenza e aiuto per le imprese italiane. E per far questo la sua struttura sarà più dinamica. "Di solito - ha spiegato il segretario generale per Yeosu, Andrea Sacripanti - i commissariati delle precedenti esposizioni erano composti solo da membri interni al ministero degli Esteri, mentre in questo caso ci sono anche giovani selezionati su concorso che conoscono il mercato", quindi più sensibili nell'interpretare le esigenze di un sistema economico che vuole tentare l'avventura coreana.

Mae, on line i trattati internazionali

Sono disponibili on-line gli accordi internazionali sottoscritti dall’Italia. L’iniziativa della Farnesina è stata presentata oggi al Forum PA 2011 in corso a Roma. Il programma di digitalizzazione, iniziato a marzo 2010, ha portato fino ad ora alla pubblicazione di 3.110 accordi bilaterali e multilaterali in vigore (dal 1974 ad oggi), per far fronte alle richieste avanzate da imprenditori, ricercatori e operatori del diritto italiani e stranieri. Sul sito del Ministero degli Esteri e' possibile consultare e scaricare in formato pdf l’intero testo attraverso una banca dati (http://itra.esteri.it/itrapgm) con cui fare ricerche mirate (ad esempio il paese con cui l’Italia ha sottoscritto l’accordo o la data dell’accordo stesso).

Questo archivio digitale consente di esaminare trattati politici, di cooperazione culturale, economico-commerciali e giuridici, in modo da essere aggiornati ad esempio sulle normative dei paesi in cui si intende fare un investimento, oppure sulla materia delle doppie imposizioni. C’è spazio anche per i trattati multilaterali di cui l’Italia è depositaria, come quelli legati all’Unione Europea (ad esempio i trattati di Roma, che istituirono la Cee). Oltre ai trattati vigenti, la Farnesina ha messo a disposizione il suo sconfinato archivio storico: 13 km di documenti dal ‘700, consultabili in una sala studio del Ministero, previa autorizzazione sul sito www.esteri.it. L’anno scorso si sono registrate oltre 2.000 presenze, il 25% delle quali stranieri.

Al Forum PA sono stati presentati anche i programmi per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, realizzati da diversi ministeri ed enti con il coordinamento del MAE, che nel 2010 ha costituito un comitato ad hoc. Convegni, mostre, concerti, proiezioni cinematografiche: tutte iniziative - promosse in tutto il mondo attraverso la rete diplomatico-consolare del MAE – che intendono valorizzare non solo lo sterminato patrimonio artistico culturale italiano, ma anche le eccellenze in campo tecnologico, scientifico e sanitario. In questo ambito l’Unità di Analisi e Programmazione del MAE ha curato il progetto ‘Missione Italia’ che prevede: convegni storici sul ruolo della diplomazia italiana, la pubblicazione sul sito del Ministero dei documenti ufficiali in cui gli Stati riconobbero il Regno d’Italia appena nato ed una mostra documentaria al Mae, in cui verranno mostrati al pubblico i trattati ufficiali.


Luogo:

Firenze

11739
 Valuta questo sito