Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Euromediterraneo: le nuove frontiere nell’era della comunicazione globale

Data:

11/05/2011


Euromediterraneo: le nuove frontiere nell’era della comunicazione globale

Quali prospettive, nell’era della comunicazione globale, per l’area Euromediterranea, dopo le recenti evoluzioni che stanno attraversando i paesi arabi e il Nord Africa: e’ il tema al centro del forum che si svolgerà il 12 maggio alle ore 11,00 presso la sala conferenze dell’Associazione per la stampa estera con la partecipazione di personalità del mondo associativo, dell’impresa, delle istituzioni, del giornalismo, dell’università, della divulgazione scientifica e della comunicazione. Gli ultimi mesi ci hanno fatto comprendere che si tratta di una crisi di crescita e di maturazione delle società civili rispetto a regimi politici divenuti ormai inadeguati. Una crisi che s’intreccia con una voglia di partecipazione che parte dal basso e che si sviluppa attraverso l’uso delle nuove tecnologie e dei social network. In programma gli interventi del Ministro Fabrizio Romano Capo dell’Unità di Crisi della Farnesina(‘’ Il lavoro della Farnesina in un Euromediterraneo in crisi: la comunicazione in una situazione di emergenza’’) del professor Khaled Fouad Allam, dei giornalisti Emma D’Aquino, Paolo Liguori e Oscar Giannino e dei conduttori e autori radiofonici Antonello Dose e Marco Presta.

Al termine del Forum si svolgerà la cerimonia del Premio Euromediterraneo, giunto quest’anno alla sua decima edizione e che rappresenta ormai da anni il riconoscimento più importante nel settore della pubblica Amministrazione. Un’iniziativa che propone un benchmarking sulle "buone pratiche" Pubblico Privato a livello dell'intera area Euromediterranea. Promosso da Assafrica & Mediterraneo, l’Associazione imprenditoriale specializzata del Sistema Confindustria che riunisce, rappresenta e supporta le imprese italiane operanti o interessate a svilupparsi nei 70 Paesi del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente - in collaborazione con l'Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale - associazione nata nel 1990 per diffondere la cultura della comunicazione e garantire ruolo e professionalità dei comunicatori pubblici - il premio viene assegnato a quei progetti di comunicazione istituzionaleche maggiormente esaltano la partnership tra settore pubblico e privatoper lo sviluppo di nuove frontiere e sinergie tra burocrazia ed il mondo dell’imprenditoria in genere e che si sono distinti, nel panorama Europeo e Internazionale, per le caratteristiche progettuali, grafiche e d’innovazione.


Luogo:

Rome

11749
 Valuta questo sito