Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

150° Unità d’Italia: Roma crocevia dell’attualità politica internazionale

Data:

30/05/2011


150° Unità d’Italia: Roma crocevia dell’attualità politica internazionale

Una fitta agenda internazionale che ha visto protagonisti il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi ed il Ministro Franco Frattini insieme con rappresentanti esteri al più alto livello, ha fatto da sfondo agli eventi celebrativi del 150° anniversario della proclamazione dell’Unita’ d’Italia. A Roma e’ convenuto un parterre d’eccezione di alte personalità politiche internazionali in un momento di particolare intensità dell’agenda internazionale: dai temi globali, alle tensioni economiche nell’area dell’Euro, agli avvenimenti in Nord Africa e Medio Oriente ma anche all’impegno italiano in Afghanistan. Nel tracciare un primo bilancio positivo degli incontri, nell’ambito delle celebrazioni dell’Unita’ d’Italia, Frattini ha detto che l’Italia “e’ parte essenziale delle consultazioni internazionali sui più importanti dossier strategici”.
Il Capo dello Stato ha avuto colloqui con il vice Presidente della Repubblica popolare cinese Xi Jinping, il vice Presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, il Presidente della Federazione Russa Dmitri Medvedev mentre il Presidente del Consiglio si e’ incontrato, in momenti successivi, con il Presidente  della Federazione russa, Dimitrj  Medvedev, con il Vice Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, con il Presidente del Consiglio Europeo,  Herman Van  Rompuy, con il Presidente dell’Afghanistan, Hamid Karzai. Il Ministro Frattini ha partecipato sia ai colloqui del Capo dello Stato sia a quelli del Premier. Sono state firmate due intese con il Ministro degli Affari Esteri dell’Afghanistan, Rassoul: un memorandum di cooperazione politica tra i Ministri degli Esteri ed un Accordo di cooperazione per la prevenzione ed il contrasto del traffico di stupefacenti.

La situazione in Libia, ed in particolare le iniziative politiche-economiche dell’Italia, e’ stata al centro dell’incontro tra Frattini ed il Segretario Generale dell’Onu Ban Ki Moon che ha elogiato l’impegno italiano in numerose aree di crisi regionali. Frattini e Ban Ki Moon si sono scambiati informazioni sulla visita svoltasi dallo stesso Frattini a Bengasi, martedì scorso, e sull’attività negoziale dell’inviato delle NU Al-Khatib. Entrambi si sono rallegrati per la decisione della NATO di prorogare per altri 90 giorni la missione a protezione dei civili e hanno espresso soddisfazione per i risultati scaturiti dalle riunioni del Gruppo di Contatto di cui l’Italia eserciterà la co-Presidenza ad Abu Dhabi nella riunione del 9 giugno. Frattini ha illustrato l’importanza del Memorandum of Understanding firmato a Bengasi che può costituire un modello per altri Paesi  impegnati a sostegno del CNT in attesa che si possa arrivare rapidamente a uno scongelamento dei fondi libici per far fronte alle pressanti esigenze della vita quotidiana del popolo libico. Ban Ki Moon ha espresso la propria gratitudine ed il pieno sostegno personale all’impegno italiano in UNIFIL ribadito dal Ministro italiano che ha rassicurato l’interlocutore che, ove fosse necessario rimodulare l’attività delle forze italiane, verrà fatto in stretto coordinamento con le autorità delle Nazioni Unite. E’ stata infine espressa la volontà comune di adoperarsi per sviluppare le strutture istituzionali del governo provvisorio somalo e per contrastare il fenomeno della pirateria coinvolgendo gli Stati della regione interessata anche per affrontare il problema del giudizio e della detenzione dei pirati arrestati.
Frattini si e’ incontrato anche con il Segretario Generale della Lega Araba, Amr Moussa. L’Italia ritiene che il ruolo della Lega Araba, insieme a quello dell’Unione Africana sia essenziale nella soluzione della crisi libica.
Nella giornata di venerdì Frattini ha avuto un colloquio con il Vice Presidente della Repubblica cinese, Xi Jiping Jiping: al centro le prospettive dello sviluppo del partenariato strategico Italia-Cina e l’ampliamento del dialogo politico. Xi Jinping ha sottolineato come la sua visita in occasione delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia sia un riconoscimento dell’importanza e del ruolo che l’Italia esercita in Europa e nel G20. Incontri con il Presidente dell’ANP, Abbas, il Ministro degli esteri indiano Krishna, ed il Ministro degli esteri olandese Rosenthal.


Luogo:

Roma

11860
 Valuta questo sito