Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Radici italiane nel disegno contemporaneo uruguaiano

Data:

13/06/2011


Radici italiane nel disegno contemporaneo uruguaiano

Piu' di 600 persone e tra questi moltissimi giovani studenti di disegno e designers di origine italiana hanno partecipato alla presentazione del progetto “Radici italiane nel disegno contemporaneo uruguaiano”, ideato dal Consolato italiano a Montevideo, ed alla premiazione con tre viaggi in Italia di altrettanti studenti di disegno di origine italiana.

Nel contesto della attività culturali previste a favore dei connazionali e del percorso di stimolo alla produzione culturale in seno alla collettività avviato dal Consolato sin dal 2007, quest’anno si è voluto valorizzare il settore del disegno (industriale, moda e grafica), di sicura influenza italiana in questo Paese.

Sono stati selezionati 6 studi di disegno integrati da disegnatori di origine italiana che hanno generato PMI di successo in questo Paese, rappresentative di valori fondamentali quali la tutela dell'ambiente, l'etica e la qualità del lavoro, la rigorosa selezione di materie prime nobili e durevoli ed una concezione del disegno come strumento per migliorare la qualità della vita. Si è raccolta, approfondita e documentata la loro storia in una pubblicazione di alto livello - con fotografie artistiche, testi e materiale video - disegnata graficamente da uno degli studi scelti. Si è altresi' realizzata una mostra molto agile, facilmente trasportabile e di grande impatto utilizzando grandi banners che riproducono con tecnologia 3 D oggetti e capi d'abbigliamento prodotti dai disegnatori e proiezioni video. Si è infine creato un momento di intenso scambio e di incontro tra i disegnatori e il pubblico.

Al progetto il Consolato, insieme alla Universidad de la Empresa, ha abbinato un concorso per giovani studenti di disegno nelle tre principali università del Paese nel settore (le private UDE e Università ORT e la pubblica, Facoltà di Architettura - CDI). Grazie alla collaborazione di alcuni sponsor (e tra questi lo stesso Ministero Affari Esteri uruguaiano e a titolo personale la Senatrice eletta all'estero Mirella Giai) che hanno offerto i tre biglietti aerei, il Consolato ha potuto garantire un soggiorno di studio di un mese in Italia per i vincitori in ognuna delle categorie previste (moda, disegno industriale e grafica), da usufruire a marzo 2012, durante le locali vacanze universitarie. Il concorso vorrebbe essere una prima edizione da ripetere annualmente.

Principale risultato del progetto è stato quello di raggiungere pienamente l'obiettivo "giovani", in un'ottica di promozione di un'identità italiana moderna, rivolta al futuro, e del sostegno ai talenti in seno alla nostra collettività. Si è inteso favorire contatti e scambi con l'Italia in un settore che rappresenta una delle nostre principali eccellenze.

 


Luogo:

Rome

11910
 Valuta questo sito