Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Libano, si rafforzano le Ong

Data:

14/06/2011


Cooperazione: Libano, si rafforzano le Ong

Mercoledì 15 giugno l’Ambasciatore italiano in Libano, Giuseppe Morabito, ed il Ministro libanese degli Affari Sociali, Selim Sayegh, parteciperanno al lancio dell’iniziativa “NGO Management” per un importo di 300.000 euro, nel quadro del sostegno fornito al Ministero degli Affari Sociali dalla Cooperazione Italiana.

Il progetto mira a rafforzare il settore delle ONG ed i servizi che offrono alla società civile, attraverso la realizzazione di un programma di Master e di un Corso di specializzazione basato sulla gestione e l’amministrazione delle ONG. L’intervento prende le mosse dalla attuale condizione delle ONG in Libano. Nel registro del Ministero degli Interni e delle Municipalità, infatti, sono iscritte oltre 1000 ONG attive nei settori più disparati, con progetti sia a livello centrale che periferico. Le loro attività ed i servizio offerti, che spesso coprono le parti maggiormente marginali del territorio e la parte più vulnerabile delle popolazione locale, soffrono spesso di carenze in termini di gestione efficace delle risorse umane e finanziarie e di corretto e trasparente utilizzo dei fondi messi a disposizione dai Donatori Internazionali.

L’iniziativa prevede un programma di Master in “Gestione delle ONG” della durata di 2 anni (suddiviso in quattro semestri), attuato secondo le nuove regole di armonizzazione universitaria europea (Processo di Bologna) che permetteranno agli studenti di seguire il sistema di accumulo crediti formativi denominato l'European Credit Transfer System (ECTS). Il programma, che si avvale di expertise locale ed europea tramite il coinvolgimento diretto di accademici libanesi ed italiani attivi, si svolgerà intermente nel Paese dei Cedri.

Il corso di specializzazione, invece, mira a fornire corsi indipendenti per almeno 300 operatori non governativi provenienti da diverse ONG libanesi sulle (i) tematiche di formazione e sviluppo delle competenze operative manageriali, finanziarie e (ii) supporto nella redazione delle proposte di progetti di sviluppo indirizzati ai Donatori Internazionali.

“Le ONG - sottolinea l’Amb. Morabito - rappresentano un pilastro principale della società. Esse svolgono un ruolo chiave nella ideazione e realizzazione delle attività di cooperazione, sia a livello nazionale e locale, e stabiliscono un contatto diretto con i beneficiari di iniziative di cooperazione. E’ pertanto necessario che le stesse siano dotate di idonei strumenti formativi per poter renderne efficace la gestione. L’Italia - ha concluso - crede fermamente nelle capacità e le competenze delle ONG attraverso le quali realizza importanti progetti sviluppo in molte parti del mondo".


Luogo:

Roma

11918
 Valuta questo sito