Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Afghanistan: Prove di normalita’ sulla neve

Data:

27/06/2011


Afghanistan: Prove di normalita’ sulla neve

‘’Prove di normalità sulla neve’’ in Afghanistan. Ovvero, come sviluppare l’economia, attraverso il turismo di montagna, per dare fiato ad un paese sfibrato dalla guerra. Ferdinando Rollando, guida alpina valdostana, insegna sci e forma istruttori a Bamiyan per conto della prima agenzia turistica afghana, finanziata dalla Fondazione Aga Khan.

''Credo che l’assenza di un’economia normale legata al territorio ed alla gente dopo trent'anni anni di guerra sia uno dei problemi principali e lo sci è una delle scorciatoie per ottenere qualche risultato, e così in effetti è stato nei primi tre mesi di attività'', ha raccontato Rollando a Decoder, rubrica di approfondimento del portale del MAE.

Lo stesso Ministro Franco Frattini è rimasto colpito da questa iniziativa: ''Lui è maestro di sci ed ha visto subito come ci fosse un messaggio di pace e di normalità'' nel progetto, ha sottolineato la guida valdostana.

La normalità è stata costruita con un lavoro quotidiano, impegnativo, in un luogo in cui all’inizio di questa avventura mancava quasi tutto, compreso il riscaldamento nelle stanze. E non sono mancati i problemi, come l’iniziale ritrosia degli allievi ad allenarsi e le incomprensioni con la comunità di un villaggio contraria a far sciare le donne. In ogni caso, questo progetto va avanti, per provare a costruire una vita ''basata sulla bellezza e sull’economia e non sul pericolo e sul terrorismo''.

 


Luogo:

Rome

11977
 Valuta questo sito