Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Grandi opere in Angola, opportunità per l’Italia

Data:

11/07/2011


Grandi opere in Angola, opportunità per l’Italia

Sviluppo delle energie alternative, potenziamento dei collegamenti stradali e ferroviari e riqualificazione della rete elettrica: sono questi alcuni aspetti della strategia per l'Angola messa a punto dalla Banca africana di sviluppo, che per il quinquennio 2011-2015 ha deciso di destinare allo sviluppo infrastrutturale il 60% del suo budget totale per il Paese. Si tratta di un'occasione da non perdere per le imprese italiane, si sottolinea dall’Ambasciata italiana, ricordando come l'Angola sia stata recentemente promossa dall'istituzione finanziaria al rango di 'medium income country', uno status che garantisce al Paese l'accesso ai prestiti diretti. A cio' si aggiunge la decisione della Banca di aprire, a partire da questo mese, un ufficio di rappresentanza nella capitale angolana.

La strategia della Banca per il Paese, spiegano dall'Ambasciata, prevede un finanziamento di circa 500 milioni di dollari fino al 2014 per i progetti specifici indicati dal piano di sviluppo, piu' una linea di credito flessibile che, soltanto per il 2011, garantira' prestiti fino a 50 milioni di dollari. Sono inoltre previste linee di credito per le imprese private interessate a progetti di sviluppo del Paese di valore non inferiore ai 10 milioni di dollari.

Le imprese italiane potranno contare su una nuova guida realizzata dall’Ambasciata italiana lo scorso maggio: prospettive di investimento, incentivi doganali e fiscali e una panoramica sulle forme societarie previste dal diritto locale. "Un prontuario semplice e sintetico", spiega l'ambasciatore Giuseppe Mistretta, sottolineando che l'Angola "e' un Paese ricco di risorse nei settori del petrolio, dell'agricoltura, del turismo, delle energie rinnovabili, tutti settori nei quali l'Italia puo' dire la sua".

 


Luogo:

Roma

Tags:

Africa

12039
 Valuta questo sito