Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Libia: IV Contact Group (Istanbul, 15 luglio) - Rilanciare soluzione politica e rafforzare sostegno al Cnt

Data:

14/07/2011


Libia: IV Contact Group (Istanbul, 15 luglio) - Rilanciare soluzione politica e rafforzare sostegno al Cnt

Rilanciare una soluzione politica della crisi in Libia attraverso il ruolo di facilitatori dell'Onu e della comunità internazionale, ribadire e rafforzare il sostegno economico-finanziario e politico al Cnt, pensare al dopo Gheddafi della Libia, nel quale l'Italia svolgerà un ruolo di primo piano. Questi gli obiettivi principali della riunione del Gruppo di contatto sulla Libia che si terrà a Istanbul venerdì e sabato prossimi, nelle parole del portavoce della Farnesina Maurizio Massari che, in un briefing con la stampa estera, ha fatto un punto sul presente e il futuro della questione libica.

"Grazie all'operazione della Nato la capacità del regime di Gheddafi di compiere attacchi è diminuita, diminuisce progressivamente - ha spiegato Massari - quindi lo scopo della missione che era ridurre la perdita di vite umane sta avendo successo. Stanno anche aumentando i riconoscimenti al Cnt, siamo arrivati a 18 stati e innumerevoli contatti con Paesi importanti e istituzioni euro-atlantiche".

A Istanbul, ha aggiunto, l'Italia intende ribadire l'impegno per una "Libia unita territorialmente e democratica e reiterare la necessità di una soluzione politica della crisi senza Gheddafi attraverso un processo di riconciliazione nazionale basato sulla ownership libica, dove la comunità internazionale e le Nazioni Unite possono e devono avere un ruolo di facilitatore". Nella ricerca di una soluzione politica, alla riunione del Gruppo di contatto sarà fondamentale il "coinvolgimento dell'Unione africana", che in questa fase ha un "profilo più pronunciato" rispetto alla Lega Araba, ha proseguito.

Accanto al percorso politico, alla riunione del Gruppo di contatto sarà fondamentale ribadire e rafforzare il sostegno economico-finanziario e politico al Cnt. "E' già diventato operativo il meccanismo di finanziamento temporaneo, stanno cominciando ad affluire fondi", ha detto il portavoce. Infine sul tavolo dell'incontro di Istanbul c'è la questione del 'day-after', il dopo Gheddafi. "Qui l'Italia - ha ribadito - avrà un ruolo preciso. Siamo già entrati in azione con nostri esperti sul campo che hanno svolto missioni di ricognizione insieme con colleghi internazionali dalle quali è uscito un rapporto che sarà presentato venerdì".


Luogo:

Roma

12057
 Valuta questo sito