Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Moda e tricolore, mostra a Hong Kong

Data:

15/07/2011


Moda e tricolore, mostra a Hong Kong

Nell'ambito delle celebrazioni del 150esimo Anniversario dell'Unita' d'Italia, il Consolato Generale Hong Kong ha organizzato, in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana, una Mostra sul Tricolore del nostro Paese in uno degli 'edifici simbolo' di Hong Kong.

Si tratta della stessa Esibizione che era stata inaugurata nel novembre scorso dal Ministro della Difesa al Museo del Vittoriano di Roma, e che era stata visitata anche dal Presidente della Repubblica Napolitano. Negli anni precedenti, era stata presentata a Milano, Londra, Mosca e Amburgo ma mai - con l'unica eccezione di Tokyo - in Asia.

La mostra, inaugurata il 13 luglio scorso e che proseguira' fino al prossimo 21 luglio, e' stata allestita nell'Atrium del Landmark, uno degli immobili piu' centrali e prestigiosi di Hong Kong, che - come ben esprime il nome stesso - rappresenta uno degli "edifici icona" della citta'.

Hanno partecipato all'Esibizione - che si sta rivelando anche una vetrina efficace dell'eccellenza della moda italiana, in una Regione Amministrativa Speciale della RPC destinata a divenire, secondo gli esperti, il primo mercato mondiale dei prodotti di lusso nel 2015 - ventiquattro stilisti diversi (selezionati dalla Camera della Moda Italiana), che hanno re-interpretato il Tricolore, dando prova ciascuno di grande creativita'.

Molti di essi sono gia' fortemente affermati in questa Regione, altri meno noti; tutti sono firme rinomate della Moda italiana: Alberta Ferretti, Albino, Blumarine, Byblos, Brioni, CNC Costume National, Emilio Pucci, Enrico Coveri, Ermanno Scervino, Etro, Scognamiglio, Frankie Morello, Gattinoni, Iceberg, Krizia, Laura Biagiotti, Liciano Soprani, Max Mara, Missoni, Moschino, Roberto Cavalli, Rocco Barocco, Ferragamo e Trussardi.

Per la sua originalita', per la bellezza dei tessuti e delle bandiere, e per il fascino che da sempre esercita il "Made in Italy" in questa citta' (dove l'anno scorso le esportazioni del nostro Paese hanno conosciuto una crescita media del 31%), l'iniziativa sta avendo molto successo, e numerose sono le manifestazioni di apprezzamento che stanno pervenendo al Consolato Generale.


Luogo:

Roma

12064
 Valuta questo sito