Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Focus-Libia - Frattini: sosteniamo tentativi per soluzione pacifica

Data:

07/09/2011


Focus-Libia - Frattini: sosteniamo tentativi per soluzione pacifica

"L'Italia sostiene tutti i tentativi in corso" per una soluzione pacifica del conflitto in Libia e questo vale per Bani Walid e per Sirte. Lo ha detto il Ministro Franco Frattini riferendo alla Camera sugli sviluppi della situazione in Libia. Secondo il Ministro, inoltre, bisogna dire "no alle vendette, no alle rappresaglie, no al bagno di sangue" nei confronti di coloro che sono compromessi con il regime di Gheddafi.

Per quanto riguarda il futuro del Paese, Frattini ha spiegato che si conta di "avere entro due settimane il governo provvisorio del Cnt" a Tripoli, che dovrebbe formare un governo di unità nazionale. E ci sarà anche il sostegno dell’ONU. Il segretario generale Ban ki-moon - ha spiegato il Ministro - proporrà una risoluzione per una "missione politica integrata delle Nazioni Unite" in Libia che avrebbe il "compito di assistere l'autorità transitoria" nello sviluppo della road map prevista per la transizione. L'ONU, ha aggiunto, pensa a una "missione di osservatori militari non armati" per il monitoraggio e l'addestramento delle forze di polizia. E questo implica per l'Italia un "ruolo chiave" grazie anche all'utilizzo della base logistica di Brindisi".

Circa rapporti bilaterali con l’Italia, ha poi puntualizzato Frattini, "il futuro parte dalla riattivazione dell'Accordo di amicizia" che il Cnt ha già richiesto, con gli aggiornamenti che saranno valutati insieme. In campo energetico, ha assicurato il Ministro, "eravamo e resteremo il primo partner bilaterale della Libia" perché gli "interessi strategici ed energetici in Libia" sono stati garantiti. Frattini ha ricordato anche l'accordo, a fine agosto, tra Eni e Cnt per riattivare in ottobre il gasdotto Greenstream.

Il nuovo ambasciatore italiano in Libia, Giuseppe Buccino Grimaldi, giungerà a Tripoli il prossimo 15 settembre, ha quindi riferito Frattini, auspicando anche la "nomina di un rappresentante dell'Ue" in Libia che possa "coordinare sul campo" l'azione dell'Europa e un "accordo di associazione" Libia-UE.


Luogo:

Roma

12193
 Valuta questo sito