Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Minori: Frattini tante battaglie vinte ma non ancora la guerra

Data:

24/10/2011


Minori: Frattini tante battaglie vinte ma non ancora la guerra

Mettere insieme istituzioni, chiesa, soggetti privati e societa' civile per elaborare una nuova strategia contro le violenze sui minori. E' l'obiettivo del convegno “The World’s Children and the Abuse of Their Rights” in programma il 3 novembre al Senato organizzato dal Telefono Azzurro e dal Centro internazionale per i bambini sfruttati (Icmec), presentato alla Farnesina dal Ministro Franco Frattini.

L'abuso ai diritti dell'infanzia e' in continua crescita in tutto il mondo. L'Icmec stima che ogni anno scompaiono almeno 8 milioni di bambini mentre quasi 2 milioni sono vittime di sfruttamento sessuale: una ''vergogna'', tanto piu' che ''sono troppi ancora tanti i clienti italiani'', ha sottolineato Frattini, ricordando l'azione italiana ''senza cedimenti'' in difesa di diritti ''non negoziabili'', sia a livello politico che attraverso il sostegno economico a progetti in Asia, Africa e America Centrale dove i bambini sono anche costretti a lavorare e ad andare in guerra. ''Tante battaglie vinte ma non ancora la guerra'', ha puntualizzato il ministro, ricordando che in Europa aumenta il fenomeno del sequestro dei minori da parte del genitore che non ha l'affidamento.

Al forum del Senato, ha reso noto il presidente del Telefono Azzurro Ernesto Caffo, verra' prodotto un documento, la ''carta di Roma'' per ''stimolare'' la comunita' internazionale a fare di piu' su questo tema attraverso la ''condivisione delle best practices, nuove modalita' di allerta per la sottrazione dei minori e piu' ricerca e formazione''.

''A Roma nascera' un movimento globale'' in difesa dei diritti dei minori, ha aggiunto il presidente di Icmec Ernie Allen, mentre il presidente emerito dell'organizzazione, il barone Daniel Cardon de Lichtbuer, ha indicato tre livelli di intervento: il ricorso al volontariato, la ricerca di finanziamenti privati ed il coinvolgimento delle istituzioni politiche e morali come la chiesa cattolica ma anche, in prospettiva, le comunita' islamiche.

Il Forum del 3 novembre è stato organizzato in collaborazione con l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù e la Mayo Clinic.


Luogo:

Roma

12438
 Valuta questo sito