Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Il Ministro Terzi dopo la fiducia al governo Monti. Primi colloqui e appuntamenti internazionali

Data:

18/11/2011


Il Ministro Terzi dopo la fiducia al governo Monti. Primi colloqui e appuntamenti internazionali

Primi colloqui, seppur telefonici, e in agenda due appuntamenti internazionali nella settimana che comincia il 21 novembre: il Ministro Giulio Terzi, dopo il giuramento al Quirinale, il passaggio delle consegne con il suo predecessore Franco Frattini, la presenza al Senato e poi alla Camera al fianco del Presidente del Consiglio, Mario Monti, per la fiducia del Parlamento al nuovo governo, si appresta a compiere le prime due missioni all'estero mentre ha già avuto conversazioni telefoniche con i colleghi britannnico William Hague, tedesco Guido Westerwelle e israeliano Avigdor Lieberman. Sia Hague, sia Westerwelle hanno manifestato a Terzi il sostegno dei rispettivi governi nei confronti del nuovo esecutivo italiano nonché la fiducia che la nuova compagine governativa potrà positivamente contribuire alla gestione della crisi finanziaria e alla stabilizzazione dell’area dell’Euro. In particolare Terzi e Westerwelle hanno "pienamente condiviso la determinare a rafforzare in tutti i settori le già eccellenti relazioni fra i due Paesi, e hanno espresso la volontà di proseguire nella fruttuosa cooperazione bilaterale sui maggiori dossier di politica internazionale e di sicurezza". I due ministri hanno discusso della possibilità di incontrarsi nei prossimi giorni per approfondire i contenuti del futuro comune impegno sul piano bilaterale ed europeo. Lieberman ha espresso la forte determinazione a proseguire la collaborazione bilaterale tra i due paesi, nel solco della tradizionale amicizia che lega Italia e Israele e Terzi ha confermato l’intenzione di dare piena continuità alla linea di collaborazione tra i due paesi ricordando come l’intenso rapporto con Israele abbia costituito un punto fermo nel suo percorso professionale. Il capo della diplomazia israeliana ha invitato il Ministro Terzi a recarsi in Israele non appena possibile per riprendere direttamente il dialogo bilaterale tra i due governi.

Per quanto riguarda le prime due missioni internazionali: si tratta della partecipazione, lunedì e martedì in Kuwait alla ministeriale G8-BMENA (Broader Middle East North Africa) e poi il 25 a Istanbul per il Foro di dialogo italo-turco.

Il Partenariato G8 - BMENA, avviato al Vertice G8 2004 di Sea Island fra i Paesi del G8 e gli Stati membri della Lega Araba, oltre a Pakistan e Afghanistan, ha l’obiettivo di sostenere le riforme democratiche e il progresso socio-economico della regione. All'iniziativa partecipano come Governi Partner anche Turchia, Danimarca, Grecia, Paesi Bassi, Spagna, Svizzera e Ungheria. L’Italia ha co-presieduto con il Marocco il vertice del 2009. La ‘Primavera araba’ sarà tra i temi principali in agenda.

Sul fronte del dialogo politico l’Italia è tra i principali sponsor dell'adesione della Turchia all'UE, nella considerazione che la Turchia è storicamente e geograficamente parte della civiltà europea ed è membro della NATO fin dagli inizi. L’Italia ritiene poi che sia interesse europeo includere la Turchia anche per avere una politica credibile in Medio Oriente, focolaio delle principali crisi internazionali. L’Unione Europea, inoltre, potrebbe beneficiare del dinamismo della società turca, con una popolazione giovane e un’economia in grande ascesa.


Luogo:

Roma

12553
 Valuta questo sito