Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Corea Del Sud: la ‘Madama Butterfly’ del Petruzzelli, successo a Seoul

Data:

29/11/2011


Corea Del Sud: la ‘Madama Butterfly’ del Petruzzelli, successo a Seoul

Il 25 novembre scorso ha debuttato a Seoul la “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini diretta dal giovane ma già affermato direttore d'orchestra italiano, Gianna Fratta, con la regia di Daniele Abbado coadiuvato da Boris Stetka. La tournee, che ha avuto altre due repliche nei giorni 26 e 27, è stata prodotta dal Sol Opera Group, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura.

Al Teatro dell'Opera del Seoul Arts Center, il principale teatro lirico coreano, c'erano circa 3700 persone che hanno fatto registrare il tutto esaurito. La tournée del Petruzzelli, che ha presentato in quest’occasione la sua prima produzione in territorio coreano, segna una nuova importante tappa nella promozione della lirica italiana in Corea del Sud. In primo luogo per l'importanza del teatro barese e per la qualità della produzione. Questa “Madama Butterfly” si aggiunge ad altre produzioni tutte italiane, quale quella presentata dal Teatro Verdi di Trieste nel 2009, anch’essa sostenuta dall’Istituto Italiano di Cultura a Seoul.

In un Paese come la Repubblica di Corea, nel quale la stagione lirica, oltre ad essere un fenomeno artistico e di costume, attira i rappresentanti della politica, dell'economia e della comunicazione al più alto livello, questo genere di operazioni culturali permette di rinsaldare in Corea lo status della cultura italiana e ad offrire importanti occasioni per la promozione complessiva del nostro Sistema Paese.

La scenografia di Graziano Gregori prevede uno spazio scenico rinchiuso in una grande cornice nera, come fosse uno schermo televisivo. La scena è composta da un unico ambiente interno, senza alcun elemento decorativo e pochissimi arredi, delineata dalla sola luce, secondo poche linee geometriche, secondo il progetto di Valerio Alfieri. Senza tempo i bei costumi di Carla Teti che sottolineano i caratteri dei personaggi. Tutto italiano il cast: Nunzia Santodirocca nel ruolo di Cio-Cio-San, Francesco Anile e Fabio Andreotti come Pinkerton, Patrizia Scivoletto come Suzuki, Orlando Polidoro quale Goro ed uno straordinario Paolo Coni nel ruolo del Console Sharpless. Unica solista straniera, Jasmina Trumbetas, si è alternata al soprano italiano nella parte di Cio-Cio-San.


Luogo:

روما

12640
 Valuta questo sito