Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Los Angeles Arte, Moda e Design: la Galleria del Deposito in mostra

Data:

02/12/2011


Los Angeles Arte, Moda e Design: la Galleria del Deposito in mostra

L’avanguardia artistica della Galleria del Deposito rivive all’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles, grazie ad una mostra in programma dal 7 dicembre al 2 febbraio realizzata dall’organizzazione no profit Land.

L’esposizione è composta da una selezione di lavori provenienti dalla galleria che negli anni ‘60 a Genova sviluppò un esperimento artistico di avanguardia, evidenziando le connessioni esistenti tra Eugenia Butler, rappresentante americana per la Galleria, ed il ruolo degli artisti italiani sulla scena losangelina di quel periodo.

La Galleria del Deposito (un ex magazzino di carbone) era lo spazio espositivo del Gruppo Cooperativo di Boccadasse, fondato da Eugenio Carmi e Carlo Fedeli a Genova. La cooperativa includeva artisti noti a livello internazionale quali Getulio Alviani, Max Bill, Eugenio Carmi, Lucio Fontana, Jesus Rafael Soto, e Victor Vasarely tra gli altri, la cui ambizione comune era quella di creare opere d’arte accessibili, funzionali, di grande qualità e in edizione limitata.

Utilizzando bollettini mensili e cataloghi via posta (sempre in italiano e inglese), la cooperativa mirava a raggiungere il pubblico internazionale per vendere i loro multipli (serigrafie, litografie ed incisioni), foulards, vassoi, ceramiche e gioielleria. Con un occhio puntato al mondo della moda, Getulio Alviani ed Eugenio Carmi collaborarono con il mitico fashion designer Rudi Gernreich, creando audaci motivi geometrici per i suoi tessuti. Tali collaborazioni sfumarono i confini tra arte, moda e design creando un ambiente altamente creativo e produttivo: in poco più di 5 anni, Galleria del Deposito ha tenuto 38 mostre e prodotto 104 grafiche, 22 artisti disegnarono foulards, mentre altri realizzarono vassoi, multipli e gioielli. Le opere in esposizione presso l’Istituto costituiscono una preziosa documentazione del fervore creativo che animava la Galleria.

L’esposizione è concepita come introduzione ed in contemporanea con la mostra Perpetual Conceptual: Echoes of Eugenia Butler nel contesto di Pacific Standard Time: Art in LA: 1945-198, un progetto dove per la prima volta 60 istituzioni culturali del Sud della California, tra cui i principali musei dell’area, hanno offerto i loro contributi per illustrare i movimenti artistici a Los Angeles in quel particolare momento storico.


Luogo:

روما

12670
 Valuta questo sito