Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Giappone - Tokyo-Kyoto, l'anagramma vincente: i successi della rassegna Italia in Giappone 2011

Data:

02/12/2011


Giappone - Tokyo-Kyoto, l'anagramma vincente: i successi della rassegna Italia in Giappone 2011

Due gli appuntamenti che hanno conquistato il pubblico nell’ambito dell’annuale Rassegna “Italia in Giappone 2011”: “3000 Anni di Vini Italiani” e “Collaborazione scientifica e industriale tra Italia e Giappone nel campo delle Nanotecnologie”.

Il successo della prima iniziativa, vera novità dell'agenda di promozione commerciale della rassegna, è andato ben oltre le attese. Questa prima settimana di promozione del vino italiano in Giappone è frutto di uno sforzo coordinato dall’Ambasciata d’Italia a Tokyo e dalla Sezione Promozione degli Scambi (ex-ICE), con il supporto di ENIT (l’Agenzia Nazionale del Turismo), Istituto di Cultura e Camera di Commercio. Seminari, tasting guidati, lezioni di enologia e itinerari turistico - vinicoli: ai 24 eventi organizzati in soli 6 giorni hanno partecipato 4.200, tra operatori del settore agroalimentare, giornalisti e sommeliers. Protagonisti assoluti, 15 consorzi e 191 aziende, che si sono impegnate in presentazioni, wine tasting, seminari e B2B, e 24 fra i più noti ristoranti italiani di Tokyo, che durante la settimana hanno presentato alla loro clientela menu dedicati con appositi abbinamenti ai vini italiani delle loro cantine. L’Ambasciata stessa ha tenuto costanti contatti con i rappresentanti della Japan Sommelier Association (JSA) intervenuti agli eventi, accogliendo la decisione del suo Presidente, Masaharu Oka, di dichiarare il 2011 Anno del Vino Italiano in Giappone.

Il secondo appuntamento si è svolto a Kyoto, sotto il patrocinio dell’Ambasciata Italiana e del Consolato Generale di Osaka. Il seminario è stato organizzato dal Kyoto Institute of Technology e dal Consorzio Interuniversitario Veneto per le Nanotecnologie, con il contributo del CNR. Nel segno dello sviluppo di collaborazioni tra Italia e Giappone in questo settore altamente strategico, nell’ambito del seminario il Console Generale Vattani ha consegnato, insieme al sindaco di Kyoto Kadokawa, i premi “Marco Polo della Scienza Italiana” a tre scienziati italiani delle Università di Verona, Roma “Tor Vergata”, e Università Ca' Foscari di Venezia, distintisi non solo per la qualità della loro ricerca scientifica nelle nanotecnologie, ma anche per il loro impegno pluriennale nella promozione di progetti di ricerca congiunti e di network scientifici tra Istituzioni italiane e giapponesi.


Luogo:

روما

12672
 Valuta questo sito