Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Italia-Afghanistan: Karzai a Roma, accordo per partenariato di lungo periodo

Data:

26/01/2012


Italia-Afghanistan: Karzai a Roma, accordo per partenariato di lungo periodo

E’ partito da Roma il tour diplomatico del Presidente afghano Hamid Karzai in Europa per sottoscrivere una serie di intese bilaterali di lunga durata. Oggi a Palazzo Chigi Karzai ha firmato con il Presidente del Consiglio Mario Monti un accordo bilaterale che punta a rafforzare il dialogo politico, la sicurezza e cooperazione tra le forze di polizia, ma anche la collaborazione economica e la lotta al narcotraffico.

"L'Italia non abbandonerà l'Afghanistan", ha affermato Monti, spiegando che "il messaggio centrale dell'incontro di oggi è che la responsabilità e il partenariato italiano non verrà meno con il ritiro delle forze militari". Il Premier ha voluto dedicare un ringraziamento "al sacrificio dei soldati e dei volontari" italiani che hanno operato in Afghanistan. "L'Italia - ha detto - è da oltre dieci anni al fianco dell'Afghanistan per la pacificazione e la ricostruzione economica e sociale" del paese. "E siamo lì - ha concluso - con oltre 4 mila soldati come parte del contingente Isaf nel programma di cooperazione civile". Circa il futuro politico dell’Afghanistan, Monti ha spiegato che l’Italia "sostiene il governo afghano nel delicato processo di riconciliazione con l'insorgenza armata" a patto che "rifiuti la violenza, riconosca la costituzione e rispetti la sovranità dell'Afghanistan".

Il Presidente Karzai ha invitato Monti a venire “presto in visita da noi”, lanciando un appello anche alle imprese italiane a “venire a trarre benefici e portare benefici in Afghanistan, soprattutto con lo sfruttamento delle nostre risorse minerarie”. Quanto all’accordo odierno, "non solo si aggiunge ai dieci anni di assistenza, ma approfondisce i rapporti secolari tra i nostri due popoli", ha affermato Karzai, rimarcando che "grazie ai soldi dei contribuenti italiani, così duramente guadagnati, avete posto una pietra miliare per la ricostruzione del popolo afgano. Il vostro supporto - ha aggiunto - ci consente di ricostruire il paese".

L’incontro con Monti è stato preceduto da un colloquio con il Presidente della Camera Gianfranco Fini, a cui Karzai ha espresso gratitudine da parte del popolo afghano all'Italia per il fatto, ha sottolineato, che "giovani uomini e donne sono pronti a sacrificare la vita per il nostro popolo". Nel pomeriggio di ieri Karzai aveva incontrato al Quirinale il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed il Ministro degli Esteri Giulio Terzi.

Venerdì il presidente afghano lascerà Roma per Parigi, dove è prevista la firma di un accordo di cooperazione con il Presidente francese Nicolas Sarkozy. L'ultima tappa sarà a Londra per siglare un’analoga intesa con il Premier britannico David Cameron.


Luogo:

روما

12899
 Valuta questo sito