Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Belgrado: medicina, workshop italo-serbo sui trapianti

Data:

09/02/2012


Belgrado: medicina, workshop italo-serbo sui trapianti

Il 6 febbraio Belgrado ha ospitato un workshop dedicato al tema dei trapianti di organi e tessuti ed al confronto dei sistemi di gestione dei trapianti in Serbia ed Italia. L'evento è stato organizzato congiuntamente dai Ministeri della Salute dei due Paesi e dall’Ambasciata italiana, con la partecipazione della Commissione Europea (DGRI).

Durante gli interventi introduttivi è stata espressa grande soddisfazione per l'intensa e qualificata collaborazione bilaterale nel campo della sanità, fondata sul Memorandum d'Intesa tra i due Ministeri della Salute firmato nello scorso giugno 2011.

Il workshop è proseguito con il contributo del Capo Unita' per la Cooperazione Internazionale (Laurent Bouchereau e Tania Friedrichs) presso la Direzione Generale per la Ricerca ed Innovazione della Commissione Europea, che ha illustrato le linee guida, le priorità e gli strumenti della Unione Europea sul tema dei trapianti.

Il Prof. Nanni Costa, direttore del Centro Nazionale per i Trapianti, ed il Ministero della Salute serbo hanno poi presentato rispettivamente i sistemi normativi e gestionali realizzati in Italia ed in Serbia. Sono seguiti infine gli interventi tecnici di esperti serbi sulle tipologie e metodologie di trapianti attualmente presenti in Serbia.

Il workshop, che ha rappresentato un significativo momento di consolidamento della cooperazione Italo-Serba nel campo della sanità, ha registrato ampia visibilità mediatica e partecipazione di pubblico. Nel pomeriggio la delegazione italiana ha incontrato i responsabili dei trapianti dei principali ospedali serbi. Nel corso dell' incontro sono state individuate le possibili aree di cooperazione futura ed in particolare il Direttore del Centro Nazionale Trapianti Italiano ha offerto la possibilità di realizzare in Italia e in Serbia corsi di alta formazione per gli operatori serbi.


Luogo:

Roma

12964
 Valuta questo sito