Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Maputo - Eni: nuova scoperta di gas naturale in Mozambico

Data:

17/02/2012


Maputo - Eni: nuova scoperta di gas naturale in Mozambico

L’ENI ha scoperto nuove riserve di gas naturale nel bacino del Rovuma, nel nord del Mozambico, corrispondenti a circa 212,5 miliardi di metri cubi. La nuova scoperta, effettuata nel secondo pozzo perforato da ENI (Mamba Nord), si aggiunge a quella dell'ottobre scorso nel primo pozzo (Mamba Sud), portando a circa 850 miliardi di metri cubi il potenziale del complesso Mamba. Tale complesso si trova all'interno dell'Area 4 dell'offshore del Mozambico, area operata dall'ENI con una partecipazione del 70% (il restante 30% è suddiviso in parti uguali tra la Società mozambicana ENH, la portoghese Galp Energia e la sudcoreana Kogas).

Il pozzo ‘Mamba Nord', situato a 45 km dalla costa di Cabo Delgado, è stato perforato in 1.690 metri di acqua, per una profondità finale di 5.330 metri. Come rilevato da ENI nel relativo comunicato stampa, "nel corso delle attività di perforazione, sono stati rilevati 186 metri di mineralizzazione a gas in sabbie con ottime proprietà petrofisiche di età Oligocenica e Paleocenica. Durante il test di produzione, il primo finora mai effettuato sulle scoperte gas nell'offshore del Rovuma, il pozzo ha prodotto gas di alta qualità con portate, limitate dalle infrastrutture di superficie, di circa 1 milione di metri cubi al giorno e un volume minore di condensato. In configurazione finale di produzione si stima che ogni pozzo produrrà circa 4 milioni di metri cubi al giorno".

Si segnala inoltre che, nel frattempo, continuano le attività di perforazione da parte dell'ENI nel complesso Mamba (due pozzi sono già stati testati e ora si procederà con il terzo), dove nel corso del 2012 si conta di perforare almeno 5 nuovi pozzi.

In parallelo, quale seguito dell'ultima visita dell'Amministratore Delegato dell'ENI Scaroni in Mozambico, ENI sta portando avanti le attività di formazione del personale mozambicano nei settori minerario e geologico, come concordato con il Ministro delle Risorse Minerarie, Signora Bias. In particolare, avrà luogo a breve la visita di quadri mozambicani del Ministero per le Risorse Minerarie e di altri dicasteri presso gli impianti ENI in Repubblica del Congo e Nigeria. Inoltre, sono da poco terminate le selezioni dei primi 50 studenti dell'Università "Eduardo Mondlane" di Maputo, provenienti principalmente dalle facoltà di geologia e ingegneria, che seguiranno corsi di formazione nel settore minerario e geologico prima in Mozambico e poi in Italia, presso le strutture dell'ENI ed alcune università italiane.


Luogo:

Roma

Tags:

Africa

13006
 Valuta questo sito