Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Comitato interministeriale di sicurezza attivato in permanenza - Governo: rischio crescente per nostri connazionali in specifiche situazioni internazionali

Data:

09/03/2012


Comitato interministeriale di sicurezza attivato in permanenza - Governo: rischio crescente per nostri connazionali in specifiche situazioni internazionali
"Alla luce del contesto di crescente rischio al quale sono esposti nostri connazionali in alcune specifiche situazioni internazionali, si è deciso che il Comitato interministeriale della sicurezza della Repubblica (CISR) rimarrà d'ora in poi attivato in permanenza". Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi, al termine della riunione del CISR svoltasi questa mattina per fare il punto sulla morte di Franco Lamolinara in Nigeria e sulla situazione dei maro’ in India.

Alla riunione del Cisr, convocata ieri sera dal Presidente del Consiglio Mario Monti, hanno partecipato, oltre al Presidente, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata, il Ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri, il Ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, il Ministro della Giustizia Paola Severino, il Ministro dello Sviluppo economico, trasporti e infrastrutture Corrado Passera, il Vice-Ministro dell’Economia e Finanze Vittorio Grilli, il Sottosegretario alla Presidenza Antonio Catricalà, il Direttore del DIS Giovanni De Gennaro (Segretario del CISR).

Il Comitato - informa la nota - ha svolto “un esame approfondito delle più recenti informazioni acquisite dai servizi di sicurezza, con particolare riguardo al tragico episodio verificatosi ieri in Nigeria e alla situazione dei marò in India. Su proposta del Presidente del Consiglio, alla luce del contesto di crescente rischio al quale sono esposti nostri connazionali in alcune specifiche situazioni internazionali, si è deciso che il CISR, oltre a continuare a riunirsi periodicamente a livello dei ministri, rimarrà d’ora in poi attivato in permanenza, con il coordinamento del Direttore Generale del DIS e la partecipazione di delegati dei ministri, allo scopo di intensificare il monitoraggio delle singole situazioni e la condivisione delle linee di azione”.

Luogo:

Roma

13138
 Valuta questo sito