Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

SIRIA: operativi a Damasco osservatori Onu - Disponibilità dell'Italia, Ban Ki-moon ringrazia

Data:

16/04/2012


SIRIA: operativi a Damasco osservatori Onu - Disponibilità dell'Italia, Ban Ki-moon ringrazia

Sono da stamani operativi i primi sei osservatori internazionali guidati dal colonnello marocchino Ahmad Himmish a capo della squadra tecnica incaricata di preparare il terreno all'arrivo di altri scaglioni di berretti blu disarmati, provenienti dal contingente della missione Untso, creata dall'Onu nel 1948, con base a Gerusalemme e che da decenni ha il compito di fornire uomini per il monitoraggio delle tregue nella regione.

"Approvazione all'unanimità incoraggiante: compattezza indispensabile"

La Risoluzione che prevede l’invio di una missione di osservatori Onu e il rispetto del piano Annan è stata approvata all'unanimità dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e la decisione dell’approvazione all’unanimità è stata definita dal Ministro Giulio Terzi "molto incoraggiante: la comunità internazionale – ha detto - mostra quella compattezza che è indispensabile per favorire l'avvio di un processo politico in Siria".

A disposizione velivolo italiano

Terzi ha anche annunciato che, su richiesta delle Nazioni Unite, l’Italia ha immediatamente messo a disposizione un velivolo dell'Aeronautica Militare per il trasporto di veicoli e attrezzature destinati alla missione di osservatori Onu che avrà il compito di vigilare su un cessate il fuoco già ampiamente violato e verificare il rispetto degli altri cinque punti del piano elaborato da Kofi Annan, inviato speciale Onu-Lega Araba per la Siria.

Ban Ki-moon, gratitudine per cruciale supporto

Il Segretario Generale dell' Onu Ban Ki-moon ha espresso gratitudine per "il cruciale supporto fornito dal governo italiano con il trasporto di veicoli e attrezzature destinati alla missione preparatoria delle Nazioni Unite in Siria, che ha permesso agli osservatori di essere pronti a muoversi rapidamente sul territorio".

Luogo:

Rome

13370
 Valuta questo sito