Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Missione economica italiana in Turchia (1-4 maggio)

Data:

30/04/2012


Missione economica italiana in Turchia (1-4 maggio)

Il Sistema Italia cerca nuove opportunità in Turchia. Dall’1 al 4 maggio si terrà a Istanbul la Missione Economica Italia in Turchia organizzata da ICE, Confindustria, ABI, Unioncamere e RETE Imprese Italia, sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero dello Sviluppo Economico.

A guidare la missione il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Massimo Vari, il Direttore Centrale per l'Internazionalizzazione del Sistema Paese e le Autonomie Territoriali del Ministero degli Affari Esteri Inigo Lambertini, il Consigliere per l’Internazionalizzazione del Ministro dello Sviluppo Economico e Presidente designato ICE Riccardo Monti, il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia, il Vice Presidente dell’ABI Guido Rosa, il Vice Presidente di Unioncamere Antonio Paoletti e il Presidente di Confartigianato, in rappresentanza di RETE Imprese Italia Giorgio Guerrini.

Fitto programma per 160 aziende italiane, 10 fra banche e gruppi bancari e 23 associazioni imprenditoriali

Si tratta di una missione a carattere plurisettoriale con focus su macchinari industriali, energia ed energia rinnovabile, infrastrutture e banche, che vedrà le circa 160 aziende italiane partecipanti, insieme a 10 fra banche e gruppi bancari e 23 associazioni imprenditoriali, impegnate in un fitto programma che prevede un forum Istituzionale, incontri di approfondimento settoriale, tavole rotonde e incontri bilaterali di business con le controparti turche.

Turchia e' crocevia tra Europa, Medio Oriente, Caucaso e Asia Centrale

 "Questa missione economica con tutti i principali attori preposti all’internazionalizzazione del nostro sistema produttivo – afferma Lambertini – testimonia il rafforzamento a tutti i livelli dei rapporti tra i due Paesi e il fruttuoso dinamismo delle relazioni fra l’imprenditoria italiana e turca. E’ anche il punto di partenza per incrementare ulteriormente l’interscambio e la complementarietà delle due economie. I punti di forza dell’economia turca che offre vaste potenzialità alle imprese italiane, sono le vaste dimensioni del mercato interno, apertura nei confronti degli investitori esteri, la posizione geografica di crocevia tra Europa, Medio Oriente, Caucaso e Asia Centrale e naturalmente la solidità dei rapporti bilaterali con l’Italia, che ha sostenuto con continuità la prospettiva europea della Turchia".


Luogo:

Roma

13441
 Valuta questo sito