Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Cooperazione: Egitto, progetto per la sicurezza alimentare dei più deboli

Data:

29/05/2012


Cooperazione: Egitto, progetto per la sicurezza alimentare dei più deboli

L’Italia è impegnata in progetti per favorire lo economico e sociale dell'Egitto, attraverso un'azione volta a migliorare la sicurezza alimentare e la qualità della nutrizione tra le fasce più vulnerabili della popolazione.

Accordo per 3 milioni di dollari

In questo ambito l’Ambasciatore italiano Claudio Pacifico ha sottoscritto un accordo per la sicurezza alimentare - "Improving household and nutrition security" - del valore di circa tre milioni di dollari con il Ministro egiziano dell'Agricoltura, Mohamed Reda Ismail, ed il Rappresentante della FAO, Moujahed Achouri, che fa seguito agli impegni assunti con il Memorandum di Intesa tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo della Repubblica Araba d'Egitto per un nuovo partenariato per lo sviluppo, firmato a Roma nel maggio 2010.

Italia-Egitto: 4 importanti accordi in un mese

L’accordo rappresenta una nuova importante testimonianza della vicinanza del nostro Paese all'Egitto in questa delicatissima fase di transizione e che, solo in questo mese, si e' tradotto nella firma di 4 importanti accordi che consentiranno di realizzare programmi di cooperazione allo sviluppo ad alto impatto economico e sociale per questo Paese. Si tratta in definitiva di un impegno complessivo alla realizzazione di progetti ad alto impatto sociale in Egitto del valore di circa 150 milioni di dollari.

Il Ministro Reda ha ringraziato l’Italia per il sostegno nella difficile fase di transizione con progetti orientati a soddisfare i bisogni fondamentali della popolazione egiziana. In tale ottica, il Ministro ha voluto sottolineare i numerosi interventi che l'Italia ha realizzato nel campo della collaborazione nel settore agricolo, sostenendo l'Egitto nel suo percorso di modernizzazione e di adeguamento agli standard qualitativi europei, anche tramite specifici interventi di formazione.


Luogo:

Roma

13620
 Valuta questo sito