Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Gaza: crisi in agenda Ministri esteri Ue - Terzi, serve posizione comune UE per ripresa dialogo

Data:

19/11/2012


Gaza: crisi in agenda Ministri esteri Ue - Terzi, serve posizione comune UE per ripresa dialogo

La situazione a Gaza e’ al centro del Consiglio Affari Esteri dell'Ue, a Bruxelles, dove il ministro Giulio Terzi esprimerà la forte preoccupazione dell'Italia per la situazione nella Striscia e per l'escalation delle tensioni fra israeliani e palestinesi, ribadendo il forte impegno per una posizione comune dell'Europa che favorisca la ripresa del dialogo.

La crisi siriana

Altro tema caldo che verrà discusso dai capi delle diplomazie europee è quello delle prospettive della crisi siriana, alla luce della costituzione a Doha della Coalizione dell'opposizione siriana e dei positivi esiti della Riunione Ministeriale Ue-Lega Araba al Cairo. Verrà discussa anche la situazione in Libia, dopo l'insediamento del nuovo Governo. Non mancheranno, sul tavolo del Consiglio, altri dossier internazionali di primo piano. In particolare, i Ministri europei si confronteranno sui risultati elettorali in Ucraina allo scopo di definire una linea comune nei confronti di Kiev, approfondiranno il futuro delle relazioni fra Ue e Cuba, e avranno uno scambio di vedute sui rapporti transatlantici dopo la rielezione di Obama.

Conferenza sulla strategia macroregionale

Terzi parteciperà inoltre a Palazzo Berleymont, sede della Commissione Europea, alla Conferenza ministeriale sulla Strategia macroregionale. Si tratta di un appuntamento di prioritaria importanza per l'Italia, che nutre forti aspettative affinché il Consiglio Europeo di dicembre conferisca alla Commissione il mandato per il Piano di Azione della Macroregione Adriatico-Ionica che, per il particolare grado di omogeneità ed integrazione al suo interno, costituisce uno stimolo al processo di integrazione europea.

Turkey Focus Group

Ad attendere il responsabile della Farnesina anche il Turkey Focus Group, composto da Svezia, Regno Unito, Finlandia, Germania, Portogallo ed Ungheria: un'importante occasione per ribadire l'esigenza di consolidare il dialogo fra Europa e Turchia per promuovere il percorso di adesione della Turchia all'Ue. In agenda anche due incontri bilaterali, con il Ministro degli Esteri serbo, Ivan Mrkic, ed il Ministro degli Esteri albanese, Edmond Panariti, incentrati sul sostegno italiano alla prospettiva europea dei Balcani Occidentali.

Alla riunione a Bruxelles si discuterà infine anche del ruolo che l'Unione Europea, d'intesa con Ecowas e UA e sulla base della recente risoluzione del Consiglio di Sicurezza, può svolgere per la soluzione della crisi in Mali che è stata anche al centro della riunione dei Ministri di Esteri e Difesa di Italia, Francia, Polonia, Germania e Spagna in tema di politica di difesa comune europea svoltasi giovedì a Parigi.


Luogo:

Rome

14449
 Valuta questo sito