Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

FOIBE: Terzi, episodi di persecuzione siano nella memoria di tutti

Data:

11/02/2013


FOIBE: Terzi, episodi di persecuzione siano nella memoria di tutti

"Gli episodi di persecuzione anti-italiana in Istria, Dalmazia e Fiume debbono appartenere alla memoria di tutti noi" affinché non si ricreino "mai più sentimenti ostili verso popoli e Paesi a noi vicini o tendenze di discriminazione razziale, come quelle che portarono all'emanazione delle leggi razziali del 1938". Lo ha detto il Ministro degli Esteri Giulio Terzi alla cerimonia per il Giorno del Ricordo oggi al Quirinale. "Ma oggi gli italiani non sono più divisi dai popoli del confine orientale. Sono cadute le diffidenze - ha aggiunto Terzi - Siamo uniti in un'Europa fondata anche sul rispetto delle minoranze e delle diversità".

Cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica

La cerimonia per il Giorno del Ricordo si è svolta alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Dopo gli interventi del Presidente dell'Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Lucio Toth, del docente di Scienze sociali e politiche dell'Università di Milano, Paolo Segatti, e del Ministro degli Affari esteri, Giulio Terzi, il Capo dello Stato, coadiuvato dal Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Francesco Profumo, ha premiato le scuole vincitrici del concorso "Confine Orientale. Cultura e vita materiale tra la terra e il mare Adriatico orientale: i mestieri e la loro impronta nelle arti figurative e nella letteratura". E' stato inoltre consegnato il diploma per il primo premio delle Olimpiadi di Italiano - sezione Licei italiani all'estero - alla studentessa della scuola di Fiume, Ana Verko.

Consegna delle medaglie commemorative

Il Presidente Napolitano ha quindi pronunciato un indirizzo di saluto. Ha fatto seguito un concerto dell'orchestra d'archi del Conservatorio "Giuseppe Tartini" di Trieste. In precedenza il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Paolo Peluffo, assistito dal Presidente della Commissione incaricata dell'esame delle domande per la concessione di un riconoscimento ai congiunti degli infoibati, Gen. C.A. Giorgio Cornacchione, aveva consegnato i diplomi e delle medaglie commemorative del Giorno del Ricordo ai familiari delle vittime delle foibe. Erano presenti alla cerimonia il Presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini, il Vice Presidente del Senato, Emma Bonino, il Giudice della Corte Costituzionale, Luigi Mazzella, rappresentanti del Parlamento, autorità ed esponenti delle Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati.


Luogo:

Roma

14820
 Valuta questo sito