Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Riunione ‘Amici Yemen’ - Terzi a Londra per sostenere avvio dialogo nazionale

Data:

07/03/2013


Riunione ‘Amici Yemen’ - Terzi a Londra per sostenere avvio dialogo nazionale

Il Ministro degli Esteri Giulio Terzi è a Londra per prendere parte alla riunione degli 'Amici dello Yemen', che riunisce nella capitale britannica i rappresentanti di 31 paesi tra cui Germania e Turchia e 8 organizzazioni internazionali impegnati nel promuovere la stabilizzazione dello Yemen.

Terzi: ogni forzo per incoraggiare transizione

Sul tavolo ci sono i dossier cruciali per il futuro del paese arabo: dal consolidamento delle istituzioni, all'avvio del dialogo nazionale, allo scenario di sicurezza marittima e nel territorio. Il titolare della Farnesina ha in questi mesi a più riprese sottolineato, nei molti incontri bilaterali con colleghi arabi e occidentali, la necessità di compiere ogni possibile sforzo per incoraggiare il processo di transizione in Yemen, un paese "decisivo per la stabilità di un'ampia area che va dal Golfo, al Corno d'Africa, a Suez".

Appoggio politico e cooperazione

L'Italia è convinta che lo Yemen possa diventare un esempio positivo per l'intera regione, e, alla vigilia della prima riunione della Conferenza del dialogo nazionale in Yemen, il ministro Terzi ribadirà oggi a Londra che l'Italia intende continuare a svolgere un ruolo di primo piano per la transizione, sul versante sia dell'appoggio politico che dei programmi di cooperazione.

Quinta riunione gruppo nato da iniziativa italiana

Quello dell'Italia è "un impegno di primissimo piano" nel sostegno al processo per la stabilità nello Yemen, ha spiegato Terzi, ricordando come la riunione di Londra, la quinta del genere, sia il risultato di "una iniziativa partita dall'Italia tre anni fa". Terzi ha poi spiegato che nel coinvolgimento italiano esistono alcuni aspetti specifici anche sul piano bilaterale in particolare in tema di sicurezza marittima e per la lotta alla pirateria.

Luogo:

Roma

14937
 Valuta questo sito