Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

BRASILIA - Seminario su collaborazione per sviluppo infrastrutture

Data:

14/03/2013


BRASILIA - Seminario su collaborazione per sviluppo infrastrutture

Si e’ tenuto ieri a Brasilia, organizzato dall’Ambasciata d’Italia, il Seminario sulla “Collaborazione Italo-Brasiliana per lo Sviluppo delle Infrastrutture” a cui hanno partecipato oltre duecentocinquanta rappresentanti istituzionali e del mondo imprenditoriale dei due Paesi (erano presenti 50 aziende brasiliane e 70 gruppi italiani).

Uso sostenibile risorse volano sviluppo economico

Ha aperto l’incontro il Ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, che ha sottolineato l’importanza di un uso sostenibile delle risorse quale volano dello sviluppo economico, promuovendo l’esempio italiano nel campo dell’alta velocita’.

Il Presidente dell’ICE Riccardo Monti ha annunciato il rafforzamento della presenza dell’Agenzia in Brasile con l’apertura di una nuova antenna a Rio de Janeiro a sostegno delle attività dell’ufficio esistente a San Paolo. L’agenzia, ha detto Monti, lavorerà per assicurare, in collaborazione con gli altri attori del Sistema Italia, continuità all’azione di promozione italiana.

Sistemi economici complementari

L’Ambasciatore d’Italia in Brasile, Raffaele Trombetta, ha rimarcato come uno degli obiettivi del seminario, promosso dall’Ambasciata nell’ambito della sua azione di diplomazia economica, fosse mettere in evidenza le grandi opportunita’ che il piano di sviluppo delle infrastrutture brasiliane offre alle imprese italiane, che già oggi possono sfruttare i molteplici punti di complementarieta’ esistenti tra i due sistemi economici.

Per la parte brasiliana, il Ministro dei Porti, Leonidas Cristino, il Presidente dell’Impresa pubblica per la Pianificazione Logistica del Brasile (EPL), il sovrintendente delle Infrastrutture della Banca Nazionale per lo Sviluppo Economico e Sociale (BNDES) e i rappresentanti dei Ministeri dell’Ambiente e dei Trasporti hanno auspicato la partecipazione alle prossime licitazioni dei grandi gruppi italiani presenti (tra cui Azimut, Cogip, Ferrovie dello Stato Italiane, ENEL, Ghella, Impregilo, RINA e Trevi) qui apprezzati per la loro riconosciuta affidabilita’ e alto livello tecnologico e ritenuti potenziali partner essenziali per il successo del piano di sviluppo infrastrutturale.


Luogo:

Herzliya

14969
 Valuta questo sito