Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

LIMA - Visita in Perù di Carlo Petrini, fondatore Slow Food

Data:

05/04/2013


LIMA - Visita in Perù di Carlo Petrini, fondatore Slow Food

L’Istituto Italiano di Cultura di Lima ha ospitato un dibattito tra il fondatore e presidente dell'associazione "Slow Food", Carlo Petrini, e il noto autore di fumetti e vignettista italiano Sergio Staino, particolarmente conosciuto e apprezzato anche in Peru'.L’incontro si è svolto nell’ambito della visita in Perù del professor Petrini, di estremo interesse per le tematiche della difesa delle tradizioni alimentari, dell'agricoltura sostenibile e della biodiversita', che da sempre sono il tratto distintivo dell'attivita' internazionale di "Slow Food".

In Perù ormai da anni si e' sviluppata una scena gastronomica di alto livello, riconosciuta internazionalmente e che culmina annualmente con il frequentatissimo festival "Mistura", nel mese di settembre. Particolarmente stretti sono i legami tra i principali operatori peruviani del settore e alcuni progetti di Slow Food in Italia, quali il Salone del Gusto di Torino e l'Universita' degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Cuneo).

Mostra personale di Sergio Staino

L'agenda del professor Petrini ha comportato una serie di contatti istituzionali, che hanno coinvolto i Ministri dell'Agricoltura, dell'Inclusione Sociale nonche' ambienti della Presidenza della Repubblica. In tale contesto, l’Ambasciatore italiano Guglielmo Ardizzone ha segnalato a Petrini l'esistenza di progetti di cooperazione nel campo dell'agricoltura sostenibile amministrati dall'organismo binazionale FIP (Fondo Italo Peruviano), esplorando la possibilita' di future collaborazioni con Slow Food.

Dopo il dibattito con Petrini all'Istituto Italiano di Cultura, e' stata inaugurata una mostra personale di fumetti e illustrazioni di Staino.Il progetto e' incentrato su temi di valore universale quali la famiglia, l'educazione dei figli e la difesa dell'ambiente, nella convinzione che attraverso un linguaggio come il fumetto si possa offrire uno spaccato ironico e al tempo stesso profondo della societa' italiana degli ultimi decenni.


Luogo:

Roma

15059
 Valuta questo sito