Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

BUDAPEST - Campanella celebra Verdi con parafrasi Liszt

Data:

11/04/2013


BUDAPEST - Campanella celebra Verdi con parafrasi Liszt

Nell'anno in cui si celebra il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e di Richard Wagner, il musicista italiano Michele Campanella ha deciso di dedicare loro la sua attivita' artistica con l'esecuzione, in una serie di concerti in Italia e all'estero, delle Parafrasi che Franz Liszt ha tratto dalle maggiori opere dei due compositori. Tra le prime occasioni ci sara' l'evento musicale organizzato per lunedi' 15 aprile nella Sala Giuseppe Verdi dell'Istituto italiano di cultura di Budapest. In repertorio troveranno posto alcune tra le piu' famose e celebri melodie verdiane di Rigoletto, Simon Boccanegra, Aida e Trovatore, cui si affiancheranno quelle wagneriane di Parsifal, Tristano e Isotta, Tannhauser, L'Olandese volante, Lohengrin e L'Anello dei Nibelunghi.

“Omaggio insuperabile ai due maestri”

Come ha spiegato lo stesso pianista italiano, considerato uno dei massimi interpreti viventi di Liszt, "le parafrasi dedicate ai due sommi operisti rappresentano un omaggio storicamente insuperabile, una rilettura ragionata ed emozionante di pagine che nella loro versione originale, come nella versione pianistica, sono parte fondamentale del nostro patrimonio musicale".


Luogo:

Roma

15081
 Valuta questo sito