Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Diplomazia Economica/Sole 24 Ore - Sud Sudan: conferenza sugli investimenti il 4 e 5 dicembre 2013

Data:

07/11/2013


Diplomazia Economica/Sole 24 Ore -  Sud Sudan: conferenza sugli investimenti il 4 e 5 dicembre 2013

Sud Sudan: conferenza sugli investimenti il 4 e 5 dicembre 2013

Il governo del Sud Sudan, in collaborazione con la South Sudan Investment Authority organizza per il 4-5 dicembre prossimi, a Juba, una conferenza sugli investimenti che si preannuncia come il più importante evento di promozione economica organizzato nel Paese dall'indipendenza. La due giorni sarà aperta dall'intervento del Presidente della Repubblica Salva Kiir e si articolerà intorno a diverse sessioni dedicate a cinque settori prioritari individuati sulla base delle potenzialità dell'economia sud sudanese e del valore aggiunto rispetto ai Paesi vicini: agricoltura, infrastrutture, idrocarburi e miniere, turismo. Obiettivo prioritario dell'evento è quello di illustrare agli investitori regionali ed internazionali le opportunità del mercato sud sudanese, attraverso una disamina della situazione macroeconomica nazionale, delle politiche messe in atto dal Governo e delle riforme che si intende avviare per favorire l'insediamento di nuovi investimenti. Il filo conduttore della Conferenza è dunque quello della diversificazione dell'economia nazionale, ad oggi dipendente al 90% dal petrolio. (infoMercatiEsteri)

Corea del Sud: cresce presenza vini italiani sul mercato

L’ 11 ottobre è previsto un evento di promozione delle eccellenze enologiche italiane in Corea (Simply Italian - Geat Wines) che si svolgerà presso il Conrad Hotel di Seoul. La manifestazione è organizzata dall'azienda di servizi IEM con la collaborazione di "Istituto del vino Italiano di Qualità- Grandi Marchi", associazione che riunisce le più importanti realtà produttive italiane del settore, Consorzio Vino Chianti e FederDOC. Nel 2012 la Corea ha importato vino per oltre 147 milioni USD, di cui 24,8 dall'Italia. Le nostre esportazioni hanno coperto, nel 2012, una quota di mercato del 16,8%, dietro Francia (31,4%) e Cile (20,6%). La crescita però è stata superiore a quella dei principali competitors rispetto al 2011: +12,2% annuo per i vini italiani a fronte del +7,8% francese e del +4,2% cileno. Il dato si conferma positivo anche per l'anno in corso: nel periodo gennaio-agosto del 2013 si registra una crescita del +20,1% rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente. Un elemento di successo sono le potenzialità esistenti per quanto attiene alle produzioni collocabili nelle fasce intermedie di prezzo. Il pubblico coreano esprime negli ultimi anni in misura sempre maggiore una domanda di prodotti caratterizzati da un ragionevole rapporto qualità/prezzo. Il vino ormai non si colloca più solo in una fascia di consumo elitario ma sta approdando a settori più ampi di pubblico. Sotto tale profilo le produzioni italiane godono sicuramente di una posizione di vantaggio rispetto ad altri Paesi. in ottobre si è tenuta con successo anche la prima tappa dell'edizione 2013/2014 del Gambero Rosso Top Italian Wines Roadshow, che proseguirà con successive tappe a Osaka, Sydney, Singapore, San Paolo e Città del Messico. All’evento coreano erano 63 le aziende italiane presenti, in rappresentanza delle migliori etichette cui viene attribuito il massimo riconoscimento nella guida Gambero Rosso. (infoMercatiEsteri)

Corea del Sud: ACEA (auto) chiede elimiazione barriere non tariffarie

Alla vigilia del vertice Ue-Corea del Sud, l'industria automobilistica europea tutta chiede di più fare maggiori pressioni su Seul perchè elimini le barriere commerciali. L'Associazione europea dei produttori di auto (Acea), quella che raggruppa i fornitori di componenti (Clepa) e quella che mette insieme i produttori degli pneumatici (Etrma) hanno infatti sollevato ancora una volta la preoccupazione circa il limitato accesso che hanno al mercato sudcoreano a causa sia di barriere già esistenti sia di nuovi ostacoli che stanno emergendo non legati alle tariffe. (Il Sole 24 Ore Radiocor)

Spagna: emette 4mld bond tra 5 e 15 anni, tassi 2,871 e 4,469

La Spagna ha collocato oggi oltre 4 miliardi di titoli a medio e lungo termine registrando rendimenti in lieve calo. I Bono con scadenza decennale sono stati emessi per un importo pari a 1,148 miliardi con un tasso lordo dell 4,164%, in calo rispetto all'asta precedente (4,269%) e ai minimi da settembre 2010. Sulla scadenza quinquennale il Tesoro spagnolo ha emesso 2,379 miliardi di euro a un tasso del 2,871%, in flessione dal 3,059 % dell'asta dello scorso ottobre. Per i Bond con scadenza 2026 l'importo collocato è stato pari a 507 milioni di euro ad un tasso del 4,469% contro il 4,540% dell'ultima asta. Con questa emisssione la Spagna ha ora completato il 95,9% del suo fabbisogno finanziario per il 2013. (Il Sole 24 Ore Radiocor)

Irlanda: da dicembre esce da piano aiuti internazionali

L'Irlanda ha superato l'esame finale sulla sua situazione finanziaria da parte della Troika composta da Ue, Bce e Fmi e ha di fatto la strada spianata per uscire, a partire dal prossimo dicembre, dal piano di aiuti internazionali. Lo ha annunciato il Governo di Dublino. "Abbiamo stabilito con successo le basi per uscire dal programma di aiuti della Ue e del Fmi dal prossimo 15 dicembre", ha annunciato in un comunicato il ministro delle Finanze Michael Noonan, precisando che con questo passaggio sarà possibile "completare il ritorno dell'Irlanda ai mercati". (Il Sole 24 Ore Radiocor)

Svezia: siglato accordo tra Nerviano MS e Karolinska Development

Un nuovo accordo internazionale segna il nuovo corso di Nerviano Medical Sciences (Nms) società che svolge servizi di Ricerca a contratto e che collabora con aziende farmaceutiche e biotecnologiche a livello nazionale e internazionale, ha siglato un accordo quadro per la fornitura di servizi con il Karolinska Development, società di investimenti nel campo delle life-sciences, quotata al NASDAQ OMX Stockholm Stock Exchange. In base all'accordo, le iniziative imprenditoriali e le start up supportate dalla società di investimenti svedese - oggi sono 25, con 35 progetti attivi nei più diversi campi della ricerca medica e farmacologica - otterranno l'accesso ai servizi di Nms per le attività di sviluppo preclinico. (Il Sole 24 Ore Radiocor)


Luogo:

Roma

Tags:

Africa

16153
 Valuta questo sito