Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Women for Expo - A Villa Madama primo Board Internazionale

Data:

13/11/2013


Women for Expo - A Villa Madama primo Board Internazionale

Donne e sicurezza alimentare, un binomio dal quale non si può prescindere. Sarà questo il tema chiave del Board Internazionale del Comitato Women in Diplomacy, che si riunirà oggi a Villa Madama, e del seminario "Donne e Nutrizione: idee per un futuro sostenibile" organizzato dal Ministero degli Esteri italiano e da Expo 2015 per il 14 novembre alla Fao. Entrambi gli eventi vedranno protagonisti la Ministro degli Esteri Emma Bonino e diversi altre personalità italiane e straniere: dal Ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge al premio Nobel per la Pace 1997 Jody Willams, fino all’attivista e ambientalista Vandala Shiva. Mentre al termine della riunione del Board di Villa Madama è previsto un breve indirizzo di saluto del Presidente del Consiglio Enrico Letta.

Women for Expo, l’importanza delle donne per la sicurezza alimentare

Sarà infatti la prima riunione del Board Internazionale di Women in Diplomacy l’appuntamento iniziale di questa intensa due giorni di eventi, tutti legati all’importanza delle donne per un mondo più sostenibile. Il Comitato per il progetto “Women for Expo” – presentato a Torino il 4 ottobre scorso - si pone infatti l’obiettivo di lavorare da qui al 2015 sulla promozione del ruolo delle donne nel campo della sicurezza alimentare. Con l’obiettivo, quindi, di dare all’Expo 2015 una forte connotazione femminile tenuto conto del contributo che le donne possono dare nel settore dell’agroalimentare, nelle micro aziende agricole, nella sostenibilità alimentare ,nella nutrizione, nel contributo alla salute. E, in vista di Expo 2015, il Board internazionale coadiuverà il Ministero degli Esteri nella realizzazione di convegni e workshop tematici-geografici, e porterà avanti progetti per migliorare la condizione della donna del mondo.

Al Board di Villa Madama Emma Bonino e premio Nobel Jody Williams

Il Board, il cui presidente è la Ministro Bonino con la Vice Ministro Marta Dassù come presidente esecutivo, è composto da 21 membri e, proprio in qualità di membri, tra i partecipanti della riunione di Villa Madama figurano la First Lady del Mozambico Maria da Luz Dai Guebuza, il Ministro degli Esteri del Ghana Hanna Tetteh, l’ambientalista indiana Vandala Shiva, il premio Nobel Jody Williams e Patrizia Trussardi, presidente dell’omonima Fondazione. La prima riunione del Board non sarà certo l’unica e, da qui al 2015, saranno numerose le occasioni per spiegare il progetto “Women for Expo” con eventi a Bruxelles, in Angola e in Mozambico. Al termine del Board l’indirizzo di saluto del Presidente Letta introdurrà gli interventi della Ministro Bonino, dell’amministratore delegato di Expo 2015 Spa e commissario unico per il governo per Expo 2015 Giuseppe Sala e di Jody Williams. A concludere la serata, invece, un pranzo dal menù scelto in base ai criteri della sostenibilità ambientale, della stagionalità e del basso food cost.

Domani accordo di collaborazione tra Nazioni Unite e Expo 2015

L’evento di Villa Madama prelude proprio alla prima conferenza organizzata nell’ambito di Women for Expo. “Donne e nutrizione: idee per un futuro sostenibile”, questo il titolo del convegno che avrà luogo il 14 novembre alla Fao e al quale interverranno Emma Bonino e il Rappresentante Speciale del Segretario Generale dell’Onu per la sicurezza alimentare e la nutrizione, David Nabarro. Il seminario, organizzato a margine della preparatoria della II Conferenza internazionale sulla Nutrizione, sarà l’occasione per approfondire il tema della sicurezza alimentare e della nutrizione, focalizzando l’attenzione sul ruolo delle donne. Subito dopo, alle ore 14 e sempre alla Fao, il Commissario Generale per i preparativi dell’Onu ad Expo e Vice Direttore Generale della Fao per il settore foreste, Eduardo Rojas-Briales, firmeranno l’accordo per la partecipazione delle Nazioni Unite all’evento milanese. Tanti gli ospiti della cerimonia, tra i quali la titolare della Farnesina, Emma Bonino, il Direttore Generale della Fao, José Graziano Da Silva, il Presidente dell’Ifad Kanayo Nwanze e la Direttrice della divisione Partnership con i governi del Wfp, Claudia von Rehl. L’accordo apre la collaborazione tra Onu ed EXPO 2015 per la kermesse che avrà luogo a Milano e che avrà come tema principale: “Nutrire il pianeta, Energia per la Vita”. Un ambito nel quale le Nazioni Unite – e in particolare il polo agro-alimentare Fao-Ifad-Wfp - potranno contribuire con le proprie competenze e la propria esperienza pluri-decennale in materia di sicurezza alimentare, nutrizione e lotta alla fame e alla povertà.

Luogo:

Roma

16196
 Valuta questo sito