Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK Approfondisci
Governo Italiano

Webinar Angola - Lunedì alle ore 10.30 un viaggio sulle opportunità di una delle economie più in ascesa dell’Africa sarà portata di click

Data:

15/11/2013


Webinar Angola - Lunedì alle ore 10.30 un viaggio sulle opportunità di una delle economie più in ascesa dell’Africa sarà portata di click

Petrolio, ma non solo. Dall’agroindustria all’edilizia fino alla farmaceutica sono tanti gli ambiti in piena ascesa nell’economia dell’Angola, Paese che ha raggiunto l’indipendenza nel 1975 e che oggi si impone come una delle “stelle nascenti” dell’Africa sub-sahariana. E saranno proprio le nuove opportunità economiche offerte dall’economia e dalle società angolane al centro del terzo degli appuntamenti “webinar” previsti nell’ambito del progetto “L’internazionalizzazione a portata di click”, ideato dal Ministero degli Esteri e da Unioncamere Emilia-Romagna per favorire nuove opportunità di conoscenza sui mercati esteri. Il webinar sull’Angola avrà luogo lunedì 18 novembre a partire dalle ore 10.30.

Non solo petrolio. Ora Luanda punta a diversificare l’economia

Dopo Corea del Sud e Sudafrica, infatti, gli imprenditori italiani potranno letteralmente collegarsi – via web – con i loro potenziali interlocutori angolani per scoprire come avvicinarsi nella maniera più efficace al mercato del Paese affacciato sull’Atlantico. L’Angola, del resto, è il terzo partner commerciale dell’Italia nell’Africa sub-sahariana, dopo Sudafrica e Nigeria ed è, attualmente, il Paese che sta registrando il più elevato livello di sviluppo nell’area sub-sahariana, grazie soprattutto agli introiti derivanti dall’attività petrolifera. Ma forte di un tasso di crescita che, nonostante gli effetti della crisi economica globale, viaggia sul 5%, l’Angola oggi si pone l’obiettivo di diversificare le proprie attività produttive slegandosi dai tradizionali ambiti del petrolio e dei diamanti. E sono proprio questi fattori a costituire un valido presupposto per il consolidamento della presenza italiana nel Paese.

Le opportunità dei megaprogetti infrastrutturali nel Paese

Da tempo, infatti, il governo di Luanda è impegnato in una massiccia attività di sviluppo delle infrastrutture (porti, strade, ferrovie, impianti idroelettrici) e di edilizia urbana, che alimenta una forte domanda lungo l’intera catena dei materiali e dei componenti per edilizia e impiantistica civile. A ciò vanno aggiunti i dinamici rapporti bilaterali tra i due Paesi. L’Angola, ad esempio, è stato il 44/o Paese in ordine cronologico a confermare la sua presenza ad EXPO 2015, dove avrà uno spazio espositivo di circa 2mila metri quadrati. E’ in preparazione, inoltre, per il febbraio del 2014 a Torino, un Forum sull’impresa organizzato dai due Paesi con le unioni imprenditoriali italiane e angolane. Un appuntamento che, proprio come il webinar di lunedì prossimo, servirà a chi in Italia, vuole ottenere informazioni dettagliate su opportunità di investimento, criticità e contesto legale per operare nel mercato angolano. A tal proposito il webinar di lunedì vedrà collegati direttamente da Luanda esponenti qualificati dei settori che saranno maggiormente al centro del dibattito. Per parteciparvi basta registravi su info Mercati Esteri al sito: http://www.infomercatiesteri.it/webinar_register.php?id_webinar=9. E' possibile inviare domande via email sin da subito.


Luogo:

Roma

Tags:

Africa

16219
 Valuta questo sito